A San Silvestro, Daniele Pezzati, medico chirurgo di Pisa, ha pubblicato un post sul suo profilo Facebook che ha ottenuto più di 20.000 like e reazioni, oltre 9.000 condivisioni e 2.000 commenti. Il chirurgo dell’Unità operativa di chirurgia epatica e del trapianto di fegato dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana, ha voluto fare gli auguri ai suoi amici per il nuovo anno in maniera particolare, parlando della passione per la sua professione e dei sacrifici che ciò comporta. Daniele è un padre ed un marito che nella notte di Capodanno ha dovuto lasciare i suoi cari per seguire il suo lavoro.

Il post virale

Daniele Pezzati ha rivelato di essere profondamente legato al suo lavoro, ma nello stesso tempo di essere stanco di vedere la sanità gestita di fatto da politici incompetenti. L'uomo ha pubblicato su Facebook una foto che lo ritrae insieme ad alcuni colleghi di lavoro che a Capodanno hanno eseguito il trapianto di fegato numero 160 dall'inizio dell'anno. Il suo è un post un pò amareggiato, ma pieno di orgoglio e passione per la sua professione.

L'uomo ha fatto gli auguri di Capodanno ai suoi amici su Facebook in maniera anticipata, rivelando di non poterli fare dopo perchè troppo impegnato con il suo lavoro. Daniele parla del trapianto numero 160 effettuato il 31 dicembre, parlando dell'ennesimo record per il centro di Pisa. Un traguardo che la sua professione non gli ha permesso di festeggiare, a parte con un caffè preso in velocità con i colleghi per poi ripartire con un nuovo trapianto.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Salute Curiosità

La delusione del chirurgo Pezzati

Se da un lato Daniele Pezzati parla della profonda passione per la chirurgia, sottolinea anche come questo comporti 'disagi' a livello familiare, per una moglie con un marito assente ed un figlio con una padre troppo impegnato per passare il Capodanno con lui. L'uomo continua parlando delle persone che cercano una scusa per depotenziare il centro di Pisa ed aprirne un altro a Firenze: 'Gente che mentre io facevo 100 notti di lavoro notturno e chilometri in auto o in aereo per prelevare gli organi, dormiva comoda nelle proprie case per poi riempirsi la bocca con i risultati miei e dei miei colleghi', scrive Pezzati e ancora 'A queste persone vorrei dire di venire a farli i trapianti, in modo tale che io possa passare le festività a casa, da "posto fisso" come dice Checco Zalone'.

Ovviamente il post scritto dal medico chirurgo ha trovato molti consensi e commenti da parte di diverse persone, che hanno apprezzato il suo operato e quello dei tanti colleghi che, come lui, sacrificano anche le Festività per aiutare le altre persone.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto