Annuncio
Annuncio

Una giovane di 17 anni è precipitata dal palazzo nel quale viveva con un'mica, nel quartiere San Giovanni a Roma. La giovane era sopravvissuta anche se in gravissime condizioni, ma poco fa è deceduta. Le indagini hanno rivelato che la ragazzina aveva denunciato nei mesi scorsi una violenza sessuale subita da una persona incontrata per caso.

I fatti di ieri sera: la ragazzina precipita da un palazzo

Ieri sera, a Roma, una ragazza di 17 anni è precipitata dal sesto piano di un palazzo riportando gravissime lesioni, che nel corso della giornata di oggi l’hanno condotta alla morte.

La giovane è caduta dal palazzo nel quale si trovava, ospite di una conoscente di poco più grande di lei. Sembra infatti che da qualche giorno la ragazzina si fosse allontanata dalla casa della sua famiglia in seguito ad alcune discussioni nate con i genitori.

Annuncio

L’adolescente, che era anche seguita da uno psicologo, si trovava quindi nell'abitazione dell’amica situata al sesto piano dello stabile, quando si è rifugiata in una stanza chiudendo la porta dietro di sè.

L’amica riferisce di non essersi insospettita, ma di essere in seguito entrata nella stanza e di averla trovata vuota, con la finestra spalancata. A quel punto si è affacciata, notando così il corpo della ragazzina a terra e l’ambulanza che la stava soccorrendo. I soccorsi sono stati chiamati da alcuni vicini.

Le indagini per istigazione al suicidio

Poco dopo l’arrivo dell’ambulanza, che ha constatato le gravissime condizioni nelle quali si trovava l’adolescente, sono state allertate anche le autorità.

Annuncio

Così sono giunti sul posto gli agenti di polizia del gruppo Appio, che hanno prontamente chiuso la strada nella quale la giovanissima giaceva a terra, per agevolare i soccorsi e poter svolgere i necessari rilievi.

La procura di Roma ha aperto un'inchiesta per istigazione al suicidio, e disposto l'autopsia, anche alla luce del fatto che la ragazza aveva in passato denunciato una violenza sessuale.

Secondo quanto si apprende, la giovane aveva denunciato una persona sconosciuta incontrata per caso. Secondo quanto riportato da alcuni giornali, tra cui Il messaggero, l' adolescente avrebbe individuato in un tassista il colpevole della vioenza sessuale. Le indagini per quel fatto sono ancora in corso, alla ricerca di riscontri utili che possano chiarire l’accaduto e al momento si sovrappongono a quelle per istigazione al suicidio.

Annuncio

L’ipotesi degli inquirenti è che l’adolescente abbia compiuto il gesto insano in seguito al drammatico episodio di violenza sessuale che aveva denunciato.