Tragico episodio accaduto nella giornata di lunedì a Noicattaro, paese di ventiseimila abitanti della città metropolitana di Bari. Una donna di 40 anni, Maria Giuseppa Tatoli, ha perso la vita nella sua abitazione in seguito ad un incendio, le cui cause sono ancora in fase di accertamento anche se, con ogni probabilità, è scaturito accidentalmente.

La cronaca

L'incendio si è verificato via San Paolo, a dare l'allarme alcuni vicini di casa della signora preoccupati per non averla vista compiere le sue solite faccende giornaliere, ma soprattutto perché si sono accorti che l’ingresso dell'abitazione della donna era annerito, presentando i tratti caratteristici di una bruciatura.

Da qui la chiamata al 115: sul posto è arrivata una squadra in servizio dei vigili del fuoco oltre ad un'ambulanza del 118 ed una pattuglia dei carabinieri della compagnia di Triggiano. I soccorsi hanno dunque forzato la porta d'ingresso, ma non hanno potuto far nulla per salvare la 40enne che era già morta a causa dell'incendio divampato all'interno dell'appartamento. Secondo una prima ricostruzione, l'incendio sarebbe partito in modo accidentale dalla cucina, per poi propagarsi all'interno delle altre stanze, ma sarebbe comunque rimasto circoscritto all'appartamento. Questa è solo una prima ricostruzione dei fatti, ma sicuramente saranno svolte altre indagini più approfondite, anche se l'ipotesi più probabile al momento è quella dell'incidente domestico.

La problematica degli incendi in appartamento

Una grande problematica messa in evidenza dai vigili del fuoco in Italia è quella degli incendi che si sviluppano in casa, sovente per la poca attenzione che si presta nei luoghi in cui c’è, appunto, pericolo di propagazione delle fiamme, come ad esempio cucine, caminetti, stufe.

La raccomandazione è quella di prestare massima attenzione ed usare sistemi antincendio che possano mettere in allarme sia coloro che vivono all'interno dei locali, sia il vicinato, cosi da riuscire ad avere un intervento tempestivo dei vigili del fuoco. Quello che si può notare dalle statistiche, relativamente alle cause, è che la maggior parte degli incendi sono scaturiti da negligenze.

Non guasterebbe pertanto una maggiore attenzione verso una problematica che può riguardare tutti, nessuno escluso, soprattutto in casi come quello di Noicattaro dove la vittima viveva da sola. Probabilmente un sistema anticendio all'interno dell'abitazione avrebbe potuto prevenire una simile tragedia.