Una terribile tragedia della strada si è verificata questa notte intorno alle ore 2:30 nel brindisino, sull'arteria provinciale che collega i paesi di Cellino San Marco e San Pietro Vernotico. Secondo quanto si apprende dalla stampa locale, si è trattato di un incidente frontale, il quale purtroppo non ha lasciato scampo a tre giovanissimi, due ragazze e un ragazzo, tutti residenti in tre diverse località della provincia, incluso lo stesso comune capoluogo.

Pubblicità
Pubblicità

Le vittime sono Sarah Pierri, 18 anni, residente a Tuturano (frazione di Brindisi), Davide Cazzato, 19 anni di Brindisi e Giulia Capone, la più giovane delle vittime con i suoi 17 anni, residente a San Pietro Vernotico. Il sinistro ha visto coinvolte in tutto sei persone, che viaggiavano su due diverse vetture, una Fiat Grande Punto con a bordo cinque ragazzi, e una Chevrolet Cruze condotta da un 72enne di Trepuzzi, che però è rimasto fortunatamente illeso.

Pubblicità

Il conducente dell'automobile in cui si trovavano i deceduti era condotta invece da L.A. sempre di Tuturano, rimasto ferito insieme ad un altro giovane di 21 anni che si trovava sempre nella Fiat.

Dinamica da chiarire

Sul posto sono immediatamente intervenuti i Vigili del Fuoco del comando provinciale di Brindisi, che hanno estratto dalle lamiere sia le vittime che i feriti, a seguire sono giunte anche quindi le ambulanze del 118 e i Carabinieri che hanno proceduto ai rilievi del caso.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

La Grande Punto su cui viaggiavano i cinque ragazzi è finita contro un muretto a secco, quest'ultima, secondo una primissima ricostruzione dei fatti, avrebbe sbandato, e dopo aver colpito il muro ha invaso la corsia opposta, sulla quale stava transitando il 72enne. Secondo quanto riporta la testata giornalistica on-line, Brindisi Report, i ragazzi feriti sarebbero in gravi condizioni ma non in pericolo di vita. Le auto coinvolte nel sinistro sono state poste sotto sequestro.

Pochi giorni fa ancora sangue sulle strade della provincia

È un vero e proprio bollettino da guerra quello di questi giorni sulle strade del brindisino. Nella serata di giovedì 21 marzo infatti, un altro gravissimo incidente è accaduto sulla strada che collega Ostuni a Fasano: il sinistro è costato la vita a due giovani chef di 32 e 25 anni. Il dramma odierno ha sconvolto tre famiglie, e altrettanti paesi diversi, che si trovano tutti a pochi chilometri dal luogo del sinistro stradale.

Pubblicità

Sicuramente nelle prossime ore, o al massimo nei prossimi giorni, le cause dell'incidente dovrebbero essere del tutto chiarite.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto