Quello che doveva essere semplicemente uno scherzo fatto da un collega ad un altro, si è invece trasformato in un vero e proprio dramma che poteva culminare in una tragedia. Questo è quanto accaduto in provincia di Caserta, precisamente nell'area industriale di Aversa, dove un ventisettenne è stato operato d'urgenza per delle gravi lacerazioni all'intestino dopo che il collega di lavoro, per prenderlo in giro, gli aveva puntato contro un compressore. Secondo quanto si apprende dal sito Fanpage.it, infatti, l'uomo è rimasto ferito gravemente e successivamente trasportato in ospedale.

Pubblicità
Pubblicità

L'autore di questo orribile scherzo, invece, è stato arrestato dalle forze dell'ordine e si trova attualmente presso il carcere di Poggioreale con l'accusa di lesioni gravi.

Caserta: uno scherzo terminato male, ventisettenne rischia la vita

I protagonisti di questa vicenda tanto grave quanto insolita sono un ragazzo pakistano di ventisette anni e il suo collega marocchino di ventotto, entrambi residenti in Italia regolarmente e assunti all'interno di una fabbrica che si occupa della produzione di scarpe.

Pubblicità

L'arresto dell'uomo è avvenuto lunedì 25 marzo, dopo che le forze dell'ordine sono intervenute in ospedale e sono riuscite a fare una ricostruzione completa della vicenda. I due erano a lavoro, quando uno dei due ha deciso di fare uno scherzo al collega, puntandogli contro il compressore, senza rendersi conto della potenza di quello strumento e della sua pericolosità. Nel momento in cui lo ha azionato, però, il collega si è immediatamente accasciato a terra per il dolore.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

La ricostruzione della vicenda: arrestato il collega di lavoro ora in attesa del processo

Inizialmente la gravità dell'episodio era stata anche sottovalutato, tant'è che i colleghi gli avevano soltanto consigliato di tornare a casa per riposare. A causa del permanere di quel dolore, però, il ragazzo aveva deciso di recarsi in ospedale senza però spiegare cosa gli fosse capitato. Così i medici gli avevano prescritto alcuni antidolorifici che però non avevano sortito alcun effetto su di lui.

Così, qualche giorno dopo si è ripresentato al pronto soccorso dell'ospedale di Aversa lamentando dei fortissimi dolori alla pancia. Una volta avviati gli accertamenti, quindi, si sono potute individuare le lesioni al tratto intestinale, aggravato dall'alto rischio di contrarre un'infezione a causa del ritardo nella cura. L'uomo così è stato portato in sala operatoria e gli è stato reciso un tratto dell'intestino.

Pubblicità

Adesso, quindi, in attesa di processo, il suo collega è stato arrestato e rinchiuso nella casa circondariale di Poggioreale.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto