Poteva trasformarsi in una vera e propria tragedia, se non fosse stato per un angelo sotto forma di infermiere passato per strada proprio nel momento del bisogno. L'episodio si è verificato a Fano, nel comune della provincia di Pesaro e Urbino, dove un uomo di trentaquattro anni si è reso protagonista del salvataggio della vita di un bambino di appena cinque anni, che stava rischiando di morire per soffocamento. Secondo quanto riferisce il noto sito Leggo.it, l'uomo, infermiere di geriatria all'ospedale "Santa Croce" di Fano, ha raccontato di aver visto il bambino steso per terra praticamente immobile, con la madre al suo fianco che gridava per la disperazione. Ha confessato di aver creduto che fosse già morto, ma invece fortunatamente quando si è avvicinato è riuscito ad aiutarlo a sopravvivere.

Sventata tragedia a Fano: l'eroe è un infermiere che ha salvato la vita ad un bimbo di 5 anni

Stando a quanto si apprende dal sito in questione, quindi, nel momento in cui è intervenuto, ha visto che il bambino di cinque anni aveva una fascetta stringette stretta al collo che gli impediva di respirare. Stava soffocando, ma grazie al suo arrivo è stato possibile salvargli la vita. Secondo le prime ricostruzioni, il piccolo aveva stretto per gioco la fascia di plastica attorno al proprio collo, una di quelle che consentono soltanto di stringere e non di allentare.

Di conseguenza, non riusciva più a liberarsi da quella morsa e, come raccontato dal protagonista, erano già evidenti i segni di grande sofferenza. A quel punto, l'uomo ha chiesto a grandissima voce un coltello, spiegando di aver provato anche a mettere due dita sotto alla fascia per provare ad allargarla ma ottenendo soltanto l'effetto contrario.

L'infermiere: 'Era sicuramente destino'

L'uomo ha raccontato che la fascia era molto resistente ed era anche entrata nella carne del piccolo e quindi col coltello rischiava di fargli ulteriormente del male.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Con molta fatica, però, alla fine è riuscito a tagliare quel pezzo di plastica e il bimbo ha subito ricominciato a respirare. Dopo il pericolo scampato, sul luogo dell'accaduto è intervenuto il pronto soccorso, che ha trasportato il bambino subito in ospedale. Il bimbo, figlio di due immigrati, è stato messo in ricovero ma le sue condizioni di salute non sono preoccupanti. L'infermiere ha concluso il suo racconto dicendo che probabilmente passare da lì è stato destino, perché non aveva in programma di fare quella strada.

Fortunatamente.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto