Nell'ultima puntata del noto programma Rai 'Chi l'ha visto?' il conduttore Gianluca Nappo è tornato ad occuparsi del caso di Emanuele Cecconi. L'anziano uomo di 81 anni residente ad Olmo (Perugia) è scomparso da casa da oramai diversi giorni.

La trasmissione Rai di questo lunedì mattina è tornata a parlare del caso in questione, in quanto ci sono alcuni elementi incongruenti in questa storia. Per capire il punto della situazione è bene ripercorrere la giornata in cui Emanuele è stato visto, ovvero il 1° di marzo.

Pubblicità
Pubblicità

Emanuele Cecconi è uscito intorno allele 7:30-7:40 del mattino. L'81enne, prima di andare via, ha salutato la moglie ricordandole, che una volta tornato, sarebbero andati a fare la spesa insieme. Emanuele aveva lasciato l'abitazione (e la consorte) per andare dal barbiere, che a quell'ora era ancora chiuso. Dopo di ciò, il signor Cecconi non è più tornato a casa. Tuttavia, intorno alle 15:00 dello stesso giorno, l'anziano uomo è stato visto da un un signore, mentre si trovava in difficoltà, poiché aveva terminato il carburante della sua autovettura, nei pressi dello stabilimento della Perugina.

Emanuele Cecconi: gli ultimi minuti prima della scomparsa

Gianluca Nappo ha mostrato un video in cui è possibile notare come l'uomo in questione abbia aiutato il signor Emanuele Cecconi a raggiungere un distributore di benzina, al fine di prendere del carburante per la sua macchina. Nel filmato è ben visibile Emanuele col suo marsupio, che risale in auto assieme al suo benefattore per tornare nello stesso luogo in cui aveva lasciato la sua vettura. Queste sono le ultime tracce di Emanuele, subito dopo il buio totale.

Pubblicità

L'auto ritrovata in località Ficulle

Tuttavia, dopo una settimana dalla scomparsa dell'81enne di Olmo, la Panda grigio-metallizzata di Emanuele Cecconi è stata ritrovata a ben 52 chilometri di distanza. Durante il servizio, il conduttore Nappo ha mostrato un paio di foto ritraenti sia il marsupio (di colore nero) che la macchina di Emanuele. Questa è stata rinvenuta, più precisamente, nella provincia di Terni in località Ficulle.

L'auto dell'uomo non era parcheggiata e su di essa sono stati rinvenuti alcuni evidenti segni di danneggiamento, con la parte posteriore che è finita dentro una cunetta al lato della strada.

Pur non conoscendo la reale sorte del signor Cecconi, si ipotizza che egli sia uscito dall'auto in una posizione alquanto scomoda dal lato guidatore, per poi allontanarsi. Le ricerche intanto proseguono.

Leggi tutto