Aggiornamento ore 8:37 (18 marzo): il tragico bilancio del ciclone tropicale che ha colpito il Mozambico e lo Zimbabwe sale ad almeno 157 morti. Nel dettaglio, le ultime informazioni fornite dalle fonti locali parlano di 126 morti in Mozambico e in Malawi: i rimanenti 31 decessi si riferirebbero alle vittime in Zimbabwe. L'Unicef conferma che sarebbero oltre 500.000 mila i residenti bloccati dalle piogge e dalle inondazioni.

Come già comunicato nei precedenti aggiornamenti, l'aeroporto dello Zimbabwe è stato chiuso.

Aggiornamento ore 14:32: nuove immagini pubblicate dai media in merito al ciclone Idai che si è abbattuto in Mozambico. Circa 1,5 milioni le persone colpite dalla catastrofe. Fonti locali informano che il numero delle vittime potrebbe salire vertiginosamente nelle prossime. Si parla ancora infatti di migliaia di possibili morti: le prime indiscrezioni comunicano che sono circa 150 i decessi confermati dalle autorità.

Il bilancio delle vittime causate dal ciclone Idai nella regione di Chimanimani sale ad almeno 150 morti. Zimbabwe orientale, Malawi e Mozambico centrale sono stati colti di sorpresa da piogge violente e inondazioni inaspettate, le quali hanno distrutto numerose abitazioni, ponti e strade.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Attualmente non è stato comunicato il numero dei dispersi, ma si parla già di centinaia di persone che da ore non comunicano con i loro familiari. Quasi tutte le arie rurali più povere della zona sono state isolate dal resto della popolazione: strade fuori uso e blackout telefonico rendono ancor più preoccupante la situazione attuale.

Ciclone Idai, oltre 150 morti in Zimbabwe e Mozambico

Stando alle fonti locali, la città maggiormente danneggiata sarebbe quella di Beira. Proprio nella città portuale mozambicana è stato anche chiuso l'aeroporto.

L'elettricità ormai manca da diverse ore. Attualmente è stato dichiarato lo 'stato di emergenza': i governi del Malawi e del Mozambico hanno chiesto anche l'aiuto internazionale.

Secondo i dati forniti dall'Onu e da alcuni fonti governative, sarebbero più di un milione le persone colpite dal violentissimo ciclone. Il bilancio dei dispersi e delle vittime successive alla devastazione è destinato inesorabilmente a salire nelle prossime ore.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto