Mattinata di terrore oggi a Cagnano Varano, un piccolo paesino di settemila abitanti situato nel Parco Nazionale del Gargano, in provincia di Foggia. Secondo quanto riporta la stampa locale, un carabiniere è deceduto a seguito di un'improvvisa sparatoria, avvenuta nella piazza principale della cittadina pugliese mentre i militari stavano eseguendo dei controlli di routine. L'autore del misfatto, a quanto sembra un uomo con precedenti penali per droga, dopo l'interrogatorio presso la caserma di Vico del Gargano è stato arrestato con l'accusa di omicidio.

L'episodio ha provocato sconcerto nel paesino e anche nel mondo politico. La vittima è Carlo Di Gennaro, 45enne e maresciallo dell'Arma.

Le reazioni della politica

Come detto, il dramma ha provocato l'immediata reazione del mondo politico, in particolare del Ministro dell'Interno e Vicepremier, Matteo Salvini, molto adirato per quanto avvenuto stamane. Sul suo profilo Facebook ha inviato il suo cordoglio ai famigliari del deceduto e a tutta l'Arma dei Carabinieri. Lo stesso Vicepremier si augura quindi che "il killer non esca di galera".

Il Premier Giuseppe Conte parla di "giorno triste per tutti", mentre il Ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, oltre a ribadire il suo cordoglio per il militare deceduto, ha ringraziato a mezzo social l'Arma per il lavoro che compie ogni giorno. "Chi tocca un Carabiniere tocca lo Stato, tocca ognuno di noi" - ha aggiunto Luigi Di Maio, Vicepremier pentastellato e Ministro del Lavoro. A Cagnano Varano nessuno si aspettava che questa mattina potesse accadere qualcosa di simile.

Nella sparatoria è rimasto ferito anche un altro carabiniere, ma le sue condizioni non sarebbero gravi. L'episodio ovviamente avrebbe potuto avere conseguenze ancora più devastanti se i colpi d'arma da fuoco avessero raggiunto qualche passante. Secondo quanto riporta SkyTg24, i militari sono intervenuti nella zona perché era stata segnalata una lite in famiglia. L'agenzia Ansa riferisce che già giorni fa l'uomo sarebbe stato fermato, ed era stato sottoposto ad una perquisizione perché in possesso di sostanze stupefacenti.

Auto coperta con una bandiera tricolore

I colleghi dell'uomo sono rimasti sconcertati dalla morte del maresciallo Di Gennaro. La macchina della pattuglia è stata coperta con il tricolore italiano. Proprio oggi il Premier Conte si trova a Bari, in Puglia, dove ha inaugurato l'anno accademico al Politecnico. Prima della cerimonia si è fatto un minuto di silenzio, proprio in onore del maresciallo deceduto. In questo periodo, la provincia di Foggia in particolare, è scossa da numerosi episodi criminosi, spesso legati alla criminalità organizzata. Tutta Cagnano Varano è sconvolta.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!