Una donna di 79 anni sarebbe stata sfregiata con dell'acido dal condomino sottostante, un 65enne fortemente infastidito dall'abbaiare dei cani della vecchina. A quanto si è capito, recatosi al piano di sopra il 65enne avrebbe suonato il campanello e una volta aperta la porta, il lancio dell'acido ha provocato una lesione alla cornea alla 79enne. La sostanza avrebbe colpito anche i cani che però, affidati ad un vicino, non avrebbero fortunatamente riportato lesioni gravi.

Pubblicità
Pubblicità

Secondo La Stampa l'uomo sarebbe stato arrestato per "lesioni gravi e maltrattamento di animali". Il tutto è successo in un condominio di Buccinasco, alle porte di Milano Sud

Sul posto sono intervenuti, una volta ricevuto l'allarme, i carabinieri della compagnia di Corsico. La donna è stata che avrebbe ricevuto l'acido in faccia sarebbe stata trasportata in ospedale per gli accertamenti e le medicazioni del caso. Forse non era la prima volta che i due avevano da dire, ma questo potranno dirlo solo le indagini.

Il problema dei cani in condominio

Il problema dell'abbaiare dei cani nel vicinato, o addirittura nei condomini è sicuramente tra i più sentiti. Per gli amanti degli animali il latrare di un quattro zampe è perlopiù un suono piacevole quando non continuo per 24 ore, ma dato che non è possibile costringere le persone ad amare gli animali e dato anche che per esigenze personali si può aver bisogno di un certo periodo di tranquillità durante la giornata ecco nascere battibecchi e litigi che a volte possono portare a conseguenze anche tragiche.

Pubblicità

E' necessario quindi un buon senso da parte di entrambe le parti per evitare finali drammatici e ferimenti di persone comunque innocenti.

Non è infatti la prima volta che si sentono casi del genere. Anche se le nuove leggi permettono di tenere i cani in condominio (nessuno può più vietarlo ormai, fatte salve determinate regole per gli spazi comuni), è forse plausibile pensare che per possedere uno o più cani ed abitare in un condominio sia necessario imparare e poi osservare determinare regole.

Cani in condominio: regole di convivenza

E' ormai obbligatorio capire che un cane e più in generale un animale in uno spazio abitato da persone tra loro completamente differenti può creare problemi. Può, ma non deve. Quindi, curarsi di non far abbaiare il o i quattro zampe in orari sensibili (mattina presto, sera tardi, anche nei weekend) è sicuramente una buona pratica. Portarlo fuori a fargli fare il consueto giretto con guinzaglio e museruola è un'altra ottima abitudine.

Pubblicità

Terza cosa importante; attenzione, non perché il palazzo in cui si abita è dotato di giardino, questo debba essere necessariamente destinatario dei bisognini degli amati pelosi. Meglio uscire dal recintato e, se proprio dovesse capitare, basta munirsi di sacchetto apposito. Insomma i quattro zampe sono sempre i benvenuti, ma attenzione a non lasciarli troppo liberi. Anche se ciò certo non giustifica atti violenti contro di loro o addirittura contro i proprietari.

Pubblicità

Leggi tutto