Aveva poco più un mese Dario Cannas, il bimbo morto ieri mattina nell’ambulatorio del pediatra, ad Orosei. Probabilmente è stato un arresto cardiorespiratorio la causa del decesso. La Procura della Repubblica di Nuoro ha comunque aperto un’inchiesta, per capire quali siano effettivamente le cause della tragica morte. Anche perché il piccolo era stato dimesso qualche giorno fa dall’ospedale San Francesco di Nuoro dove era stato ricoverato per un’insufficienza respiratoria.

Pubblicità
Pubblicità

Una patologia molto comune nei bambini appena nati. Dopo qualche giorno passato nel reparto di terapia intensiva del nosocomio nuorese, i medici che lo tenevano sotto controllo, avevano deciso di farlo rientrare a casa. Anche perché le sue condizioni si erano stabilizzate e non pareva più necessario tenerlo in ospedale. Ieri però – per motivi che ancora dovranno essere accertati – Dario ha avuto probabilmente un’altra crisi, sicuramente più intensa di quella dei giorni precedenti e per questo la mamma ha deciso di portarlo immediatamente dal pediatra che lo aveva seguito da quando era nato.

Pubblicità

La corsa dal pediatra

La madre del piccolo Dario, ieri mattina intorno alle nove ha visto che suo figlio non respirava bene e per questo motivo l’ha caricato nella sua auto ed ha raggiunto lo studio del pediatra: al piano terra di via Sebastiano Chisu, ad Orosei. Ad attendere i due c’era il medico Marco Dessena, uno specialista molto conosciuto, che ha fatto di tutto per cercare di salvare la vita al bambino.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

“Le sue condizioni erano gravissime – ha dichiarato l’uomo agli investigatori – quando è arrivato qui nell’ambulatorio non respirava più e purtroppo nonostante tutti i tentativi di salvarlo non si è più ripreso”. Lo specialista infatti ha iniziato immediatamente a praticare tutte le manovre di rianimazione, di fronte agli occhi increduli della mamma. Ad aiutarlo sono intervenuti anche gli operatori della Cooperativa MM Soccorso di Orosei che per quasi un’ora hanno tentato, insieme al pediatra, di rianimare il piccolo, inutilmente purtroppo.

Sono stati mobilitati anche gli uomini dell’elisoccorso di Olbia ma quando l’elicottero è giunto ad Orosei non c’era più niente da fare: il cuore di Dario aveva ormai già cessato di battere e il mezzo di soccorso ha ripreso il volo. A quel punto il corpicino del piccolo è stato trasferito con un’ambulanza all'ospedale di Nuoro, dove sarà effettuata l’autopsia.

Una tragedia inaspettata

La notizia della morte del piccolo Dario ha sconvolto il paese di Ozieri e il sindaco Nino Canzano ha dichiarato il lutto cittadino.

Pubblicità

Anche la direzione sanitaria dell’ospedale San Francesco di Nuoro è stata toccata dal decesso del bimbo ed in un comunicato ha espresso il suo dolore: “Una vicenda dolorosa – ha detto il direttore del nosocomio nuorese, Grazia Cattina – tutti noi siamo vicini ai familiari per una vicenda estremamente dolorosa. Daremo tutto il nostro supporto – ha assicurato la donna – per capire e chiarire le cause di questa tragica morte”.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto