Terribili atti di guerriglia urbana sono accaduti fuori dallo stadio olimpico ieri sera, prima della finale di calcio di coppa Italia, che ha visto in campo le squadre della Lazio e dell'Atalanta. Per la sindaca Raggi queste sono “occasioni sfruttate da delinquenti per creare disordini nelle città”.

Virginia Raggi propone una direttiva che coinvolge i club nella sicurezza

La sua contromisura per arginare questi gravissimi atti di violenza si traduce in una delibera, che secondo la Raggi “ormai è pronta da tempo”.

Pubblicità
Pubblicità

Verrà richiesto alle società di calcio di “contribuire economicamente al mantenimento dell'ordine pubblico e della sicurezza durante questi eventi”.

Inutile dire che si vedono scene raccapriccianti in città di tutta Italia, dovuti ad atti di violenza prima di una partita di calcio. Per la Raggi non è giusto che le spese per la sicurezza, siano sostenute soltanto dai cittadini e dalle amministrazioni delle città, ma “credo sia giusto che a contribuire alle spese della sicurezza delle città, sia chi dal calcio riesce ad avere grandi guadagni”.

Scontri tra le tifoserie di Lazio e Atalanta e le forze dell'ordine prima della finale di coppa Italia
Scontri tra le tifoserie di Lazio e Atalanta e le forze dell'ordine prima della finale di coppa Italia

Dopo aver affermato che eventi calcistici vengono spesso utilizzati da delinquenti per mettere a ferro e fuoco le città e creare disordine, la sindaca Virginia Raggi, ha anche espresso tutti i suoi ringraziamenti pubblici verso “tutti gli agenti della Polizia di Roma capitale e a tutte le forze dell’ordine impegnate a garantire la sicurezza dei cittadini e lo svolgere di eventi come la finale di calcio di coppa Italia”. Ha poi continuato, concentrando l’attenzione su quanti milioni di euro guadagnano le squadre di calcio.

Pubblicità

Per capire a quali cifre le società calcistiche hanno la possibilità di attingere, una società di consulenza, la Deloitte, si dedica ogni anno a capire lo stato di salute delle società di calcio. La Deloitte è la più grande azienda di servizi di consulenza e revisione del mondo. Fra le sue varie attività, ogni anno stila una classifica tra le squadre più ricche al mondo. La prestigiosa classifica dei 20 club più ricchi al mondo, che prende il nome di Deloitte Footbal Money.

Sono quattro squadre italiane presenti nella classifica Deloitte Football Money 2019

Primi in classifica con un fatturato di 750 milioni di Euro, sono i blancos del Real Madrid. Nessuna squadra italiana è entrata a far parte della top 10. Ad apparire alla prima posizione fra i 4 club italiani, non poteva che essere la Juventus finita in 11° posizione della classifica con un fatturato poco inferiore ai 400 milioni di Euro. Le altre squadre italiane ad apparire nella lista sono l’Inter con un fatturato di 280,8 milioni, la Roma con un fatturato di 250 milioni, il Milan con un fatturato di 207,7 milioni, rispettivamente al 14°, 15° e 18° posto.

Pubblicità

Esce dalla top 20 il Napoli.

Anche per quanto riguarda la Lazio, l’altra squadra della capitale, risultano ok gli utili per il 2019. In una inchiesta di bilanci delle squadre di Serie A pubblicata sulla gazzetta dello sport, la società bianco celeste vede il suo record di utili con un +37,3 milioni di euro.

Clicca per leggere la news e guarda il video