Nella mattinata di oggi, a Reggio Calabria, momenti di panico su un autobus della linea urbana: un uomo, durante la normale corsa effettuata dall'autobus, ha minacciato l’autista e i numerosi passeggeri con un oggetto appuntito da taglio provvisto di lama. Successivamente l’uomo armato si sarebbe diretto verso un ufficio postale dove avrebbe continuato a minacciare persone e dipendenti. Il 38enne è stato arrestato e sottoposto in seguito agli arresti domiciliari.

Minaccia con un taglierino autista di autobus e passeggeri, arrestato

Paura e sgomento questa mattina a bordo di un autobus della linea urbana di Reggio Calabria preso sotto mira da un passeggero che improvvisamente, e tutt'ora inspiegabilmente, avrebbe estratto un’arma tagliente, secondo quanto dichiarato dalle fonti locali un taglierino, e avrebbe minacciato ripetutamente sia l’autista che i passeggeri presenti sul mezzo seminando il panico.

L’episodio si è verificato durante le prime ore di questa mattina, su una linea urbana affollata.

L’uomo, un 38enne originario di Reggio Calabria già noto alle forze dell'ordine per via dei suoi precedenti penali, dopo aver minacciato e spaventato i passeggeri e l’autista del mezzo pubblico sarebbe sceso dall'autobus e secondo quanto dichiarato dalle fonti locali si sarebbe introdotto nell'immediato all'interno di un ufficio postale.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera Calabria

Una volta giunto all'interno del locale, il 38 enne impugnando l’arma da taglio utilizzata anche sul mezzo pubblico avrebbe minacciato ed intimidito sia i dipendenti dell'ufficio postale sia i cittadini che vi erano al suo interno, seminando il panico sia all'interno dei locali delle poste sia in tutta la zona.

Fa irruzione in una posta e minaccia dipendenti e clienti: disarmato dagli agenti di Polizia

Dopo qualche ora e dopo le segnalazioni, sono intervenuti sul luogo dove era situata la posta presa sotto assedio dal 38 enne, gli agenti delle Volanti della Questura di Reggio Calabria che hanno individuato il soggetto intento ad aggirarsi tra la folla di persone posta davanti all'ingresso dell'ufficio postale, mentre impugnava e mostrava la lama in suo possesso.

Inizialmente, gli agenti hanno invitato l’uomo a liberarsi dell'arma in suo possesso di sua spontanea volontà. Il 38enne, sin dall'inizio non collaborativo avrebbe impugnato nuovamente l’arma sicuro di non volersene liberare. I Poliziotti, dopo aver messo in sicurezza l’area ed aver fatto allontanare le persone presenti nelle vicinanze, hanno disarmato, bloccato ed arrestato l’uomo.

Il 38 enne è stato condotto presso la Questura di Reggio Calabria ed è stato accusato di minaccia aggravata, falsa attestazione a riguardo dell'identità personale e resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo, dati i capi d’accusa, è stato sottoposto nell'immediato agli arresti domiciliari.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto