Quella che arriva da Roma è davvero una bruttissima notizia per tutto il mondo dello spettacolo, in quanto il noto scrittore siciliano, Andrea Camilleri, si trova attualmente ricoverato in gravissime condizioni presso l'ospedale "Santo Spirito". Camilleri è noto al grande pubblico per aver pubblicato dei romanzi che rimarranno sicuramente nella storia letteraria del nostro Paese, come ad esempio "La gita a Tindari", da cui è stato tratto un omonimo film televisivo con Luca Zingaretti nella parte del "commissario Montalbano".

Il ricovero stamattina

Tutto sarebbe avvenuto improvvisamente. Lo scrittore stamane ha accusato il malore e poi è stato trasportato d'urgenza in ospedale in codice rosso. I sanitari stanno veramente facendo di tutto per potergli salvare la vita, come detto le sue condizioni sono molto serie. Oltre ad essere un grandissimo scrittore, Camilleri ha anche lavorato nel teatro ed è stato docente dell'Accademia di Arte Drammatica "Silvio D'Amico".

Una carriera bellissima quella di Andrea Camilleri, che nonostante i suoi 93 anni di età, è ancora impegnato nel mondo della cultura, come ha sempre fatto.

Nato nel 1925 a Porto Empedocle, nell'agrigentino, si trasferisce nella Capitale sin dal 1968. Nel 1943 studia presso il "Liceo Classico" sito nella sua cittadina natale, dove consegue la maturità senza fare esami. Negli anni della guerra, che lo vedono coinvolto in prima persona, Camilleri scopre il fascino per la letteratura, in quanto si recava spesso in biblioteca, visto che viveva in una stanzetta ad Enna che era priva di riscaldamento. Durante la sua permanenza in Sicilia, nel 1947 vince un premio letterario a Firenze per alcune sue poesie.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Il suo ultimo spettacolo l'anno scorso

Camilleri lo scorso anno fece il suo ultimo spettacolo teatrale, nel quale ha interpretato l'indovino "Tiresia", uno dei personaggi della mitologia greca. In quell'occasione lo scrittore dichiarò che non riusciva a vedere bene la platea del grande Teatro Greco di Siracusa, uno dei beni culturali più importanti del nostro Paese. Fu un grande successo di pubblico e critica quello di "Tiresia", il quale venne anche trasmesso in diretta tv sulle reti Rai.

Recentemente si stava preparando ad un altro spettacolo teatrale, nel quale avrebbe dovuto rivestire i panni di Caino. La kermesse in questione doveva tenersi presso un altro sito storico italiano: le Terme di Caracalla, a Roma. Sicuramente nelle prossime ore ci saranno ulteriori aggiornamenti sulle condizioni dello scrittore. La notizia si è diffusa a macchia d'olio in pochissimo tempo, e ha lasciato davvero tutti senza parole.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto