In Abruzzo è "psicosi da grandine". Dopo l'ultima ondata di maltempo che ha messo a dura prova la regione, la Protezione Civile ha diramato una nuova allerta meteo e, gli abitanti, stanno correndo ai ripari per proteggere, come possono, le proprie auto. In molti, si stanno "arrangiando" con materassi e coperte e la pagina Facebook L'abruzzese fuori sede, sta raccogliendo gli scatti più curiosi.

Psicosi grandine

Dopo i nubifragi e le violente grandinate dei giorni scorsi, l'Abruzzo sta per affrontare una nuova allerta meteo arancione (scattata ieri sera, sabato 13 luglio, e della durata di 24 ore).

Pubblicità
Pubblicità

E, per evitare un nuovo "effetto gruviera" sulle auto, gli abitanti, stanno aguzzando l'ingegno e stanno cercando di proteggere carrozzeria e vetri delle loro vetture, non solo con teli antigrandine, ma anche con "materiale di fortuna" recuperato dal garage o da vecchi armadi..

Nonostante la più che motivata preoccupazione generale, però, c'è anche chi - come la pagina Facebook de L'abruzzese fuori sede - ha provato a sdrammatizzare.

Pubblicità

Nelle scorse ore, infatti, il seguitissimo account ha deciso di lanciare un "contest agricolo" dal titolo "Miglior piano anti-grandine fatto in casa 2019" (precisando che si potrà vincere " 'na freca di gloria"). La pagina social si sta così riempiendo di foto di auto "impacchettate" con tanta creatività.

C'è chi ha usato coperte e cartone, chi ha preso ombrelli e materassini da spiaggia e chi, armato di pazienza e scotch, ha messo al sicuro cofani e tettucci con cellophane, tappeti e, addirittura, bancali e mattoni.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Curiosità Previsioni Meteo

L'allerta meteo

Già dal primo pomeriggio di ieri, Pescara e le sue spiagge, hanno dovuto fare i conti con un forte vento che ha rovinato la giornata a turisti e bagnanti. Nelle prossime ore, la situazione non migliorerà e su tutta la regione sono previsti rovesci e temporali, anche di forte intensità. La Protezione Civile, in particolar modo, ha segnalato criticità idrogeologiche e idrauliche per i bacini dei fiumi Tordino, Vomano, Pescara, sull'Alto del Sangro e sul Basso del Sangro.

Se gli abruzzesi si stanno preparando, come possono, a fronteggiare un'altra forte ondata di maltempo, oggi, non andrà meglio nelle Marche (anche qui è stata diramata un'allerta arancione), su alcuni settori della Lombardia, del Veneto, dell'Emilia Romagna centro orientale, dell'Umbria, della Toscana, del Lazio, del Molise e della Calabria (in queste regioni, invece, il grado d'allerta è giallo).

Se, come sottolineato dagli esperti di ilMeteo.it, sulle regioni centrali e meridionali, la situazione andrà a normalizzarsi nel corso delle prossime ore, i settori settentrionali, per contro, dovranno prepararsi ad un vortice di bassa pressione (in arrivo dal Mar Ligure) che darà origine a rovesci, anche a carattere temporalesco.

Pubblicità

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto