Ha rischiato di trasformarsi in un dramma un concerto del rapper sardo conosciuto come Salmo: lo stesso si è tenuto ieri sera, lunedì 12 agosto, presso la "Beach Arena" di Lignano Sabbiadoro, in provincia di Udine. All'improvviso infatti, qualcuno tra il pubblico, ha spruzzato in aria uno spray urticante al peperoncino. La dinamica è simile a quella della tragedia di Corinaldo quando sei persone, tra cui diversi minorenni, nella notte tra il 7 e l'8 dicembre 2018, rimasero uccise durante il crollo di una balaustra, verificatosi non appena la folla che si trovava alla discoteca "Lanterna Azzurra" per aspettare il trapper "Sfera Ebbasta" si riversò all'esterno del locale.

Anche in quell'occasione un giovane spruzzò in aria uno spray urticante. Ma c'è un altro particolare simile a quello di Corinaldo, infatti anche ieri, in Friuli Venezia Giulia un ragazzo ha dichiarato di essere stato derubato di una collanina. Fortunatamente non ci sono stati morti o feriti, ma qualcuno ha accusato dei malori, e per questo è dovuto ricorrere alle cure dei sanitari del 118 senza però il ricovero in ospedale.

Concerto interrotto due volte

Il rapper ieri sera ha dovuto interrompere il suo concerto per ben due volte. Solo quando anche lo staff del cantante ha constatato che non vi erano gravissime conseguenze, la serata è potuta riprendere. Sul posto c'era già presente una postazione di pronto soccorso, e i sanitari hanno provveduto a medicare sul posto chi aveva inalato la sostanza in questione. Secondo quanto riferito dai media locali e nazionali, pare che fossero presenti circa 5.000 persone.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

A portare il paragone tra le modalità della strage di Corinaldo e il fatto di cronaca avvenuto a Lignano Sabbiadoro sono fonti della polizia. In totale sarebbero stati una decina i giovani che hanno accusato dei malori alla "Beach Arena".

Isolato un gruppo di giovani

Le indagini sono passate subito alla competenza della Squadra Mobile, che in queste ore sta acquisendo elementi utili alla ricostruzione dei fatti.

Secondo le prime indiscrezioni sarebbe stato già individuato un gruppo di giovani, e tra gli stessi non è escluso che possa esserci l'autore del folle gesto. Sicuramente nelle prossime ore ci saranno ulteriori aggiornamenti sulla vicenda in questione, ben lungi dall'essere chiusa. Lignano è una delle mete turistiche più famose di tutto il nostro Paese, frequentata ogni estate da migliaia di giovani provenienti anche dall'estero, attirati dai suoi locali e dalla sua movida.

Molto probabilmente gli inquirenti cercheranno anche di capire qualcosa da eventuali telecamere installate nella zona del concerto, le quali, se presenti, potrebbero aver ripreso il momento in cui è stato spruzzato lo spray.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto