Una terribile tragedia famigliare si è verificata a Romallo, in provincia di Trento, un piccolo paesino della Val di Non. Secondo quanto riporta la stampa locale e nazionale infatti, un 45enne, David Pancheri, avrebbe sparato alcuni colpi d'arma fuoco agli anziani genitori per poi togliersi la vita subito dopo. Le altre due vittime di questo assurdo dramma sono Giampietro Pancheri, un 79enne, e Adriana Laini, di 72 anni.

Al momento sono sconosciuti i motivi che hanno portato l'uomo ad agire in questa maniera. Da quanto si apprende, la famiglia si era riunita per trascorrere un periodo di vacanza nell'abitazione in questione. Secondo quanto riferisce la testata giornalistica L'Adige, sulle sue pagine online, Giampietro, il padre di David, era originario del paesello ma ora viveva a Milano con la moglie, anche se non disdegnava di andare in vacanza in Trentino quando possibile.

L'allarme lanciato da alcuni parenti

Sarebbero stati alcuni parenti dei tre a mettersi in contatto con i carabinieri, in quanto da questa mattina non riuscivano a rintracciare nessuno. Secondo le prime indiscrezioni che giungono proprio dalle Forze dell'Ordine, i fatti sarebbero accaduti nella nottata tra il 9 e il 10 agosto, e solo nelle scorse ore sono stati scoperti i corpi esanimi dei tre individui.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

L'arma utilizzata per l'omicidio-suicidio sarebbe una pistola, molto probabilmente detenuta dal padre di David. Quando il 45enne è entrato in azione i genitori sarebbero stati a letto e stavano dormendo, almeno così si apprende dai media.

Come detto non sono ancora noti del tutto i motivi che hanno portato il soggetto ad agire in questa maniera: gli inquirenti comunque temono che alla base del gesto ci possa essere uno stato di depressione.

Questi particolari probabilmente saranno chiariti nelle prossime ore, o al massimo nei prossimi giorni. Dalla testata giornalistica online Leggo, che cita fonti locali, si apprende che l'autore del misfatto avrebbe anche lasciato una lettera in cui spiega i motivi del gesto.

Dramma accaduto in pieno centro

Sempre secondo quanto riferito dai media locali, il dramma sarebbe avvenuto in pieno centro, a poca distanza dalla piazza principale del paesino in questione.

Nelle vicinanze c'è infatti la chiesa parrocchiale.

I genitori di David avrebbero mantenuto da anni uno stretto rapporto con la cittadina di Romallo, e qui infatti tornavano spesso. Non è dato sapere con precisione che cosa sia successo in quella casa nelle ultime ore, fatto sta che un tranquillo sabato sera agostano è stato interrotto dal suono delle sirene dei carabinieri e delle ambulanze che raggiungevano il posto.

Il caso in questione ha destato sconcerto nella piccola comunità trentina. Si attendono quindi ulteriori riscontri degli investigatori.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto