Si terranno domani mercoledì 7 agosto, nella chiesa parrocchiale di San Maurizio D'Opaglio nel novarese, le esequie di Valentina Mora, la giovane escursionista 28enne tragicamente venuta a mancare nella giornata di sabato scorso, 3 agosto. La vittima stava effettuando un'escursione in provincia di Verbania - Cusio - Ossola, precisamente da Cheggio fino alla cima del Pizzo Andolla. Improvvisamente però qualcosa è andato storto: la giovanissima, grande esperta di escursioni e informatica di professione, è precipitata in un canalone, dal quale, purtroppo, non è più uscita.

A dare l'allarme, sabato sera, sono stati proprio i famigliari, in quanto la ragazza doveva rientrare in serata. Era partita da sola dal rifugio Andolla in mattinata per raggiungere la cima. Da lì doveva scendere entro la sera, cosa che, purtroppo, non è avvenuta.

Le dicevano di stare attenta

La 28enne era una grandissima appassionata di sport. Aveva avuto un passato anche da podista, ma da qualche tempo si era dedicata alle escursioni in solitaria nelle montagne.

Chi la conosceva, spesso le diceva di stare attenta, in quanto i pericoli in queste discipline possono essere sempre dietro l'angolo. Ma Valentina accettava il rischio, da sempre, tanto che circa due settimane fa, secondo quanto riferisce Repubblica, su Facebook aveva pubblicato un post nel quale diceva che se un giorno la vita gli avesse presentato il conto sarebbe stata felice di aver vissuto la sua vita al 100%.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Per la 28enne infatti non bisogna avere rimpianti. Ogni volta che raggiungeva la vetta di una montagna, la Mora immortalava il momento e condivideva le immagini sui social network. La famiglia, sabato sera, ha capito subito che qualcosa non era andato per il verso giusto.

Il sindaco: 'Siamo distrutti e vicini alla famiglia'

Sulla vicenda è intervenuto anche il sindaco di San Maurizio D'Opaglio, Agostino Fortis, il quale si dice profondamente addolorato per la tragedia avvenuta.

"Siamo distrutti e vicini alla famiglia" - questo il commento del primo cittadino. I funerali cominceranno alle ore 15:30. Valentina lascia suo padre Edoardo, molto conosciuto in paese perché possiede un'officina, la madre Maria e sua sorella Giulia. Sicuramente nei prossimi giorni, o al massimo nelle prossime settimane, si potranno conoscere ulteriori particolari su questo assurdo dramma, che ha profondamente scosso la piccola cittadina in provincia di Novara.

Non è sicuramente la prima tragedia della montagna che capita nel nostro Paese, e nel mondo in generale: proprio nella giornata di ieri, 5 agosto, Philip Peintner, un giovane originario della provincia di Bolzano, ha perso la vita a Les Deux Alpes, in Francia. Il ragazzo, che aveva 32 anni, stava facendo parapendio e improvvisamente è andato a schiantarsi contro una parete rocciosa. Per lui non c'è stato nulla da fare: è morto sul colpo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto