Deborah Prencipe dopo aver confermato l'intenzione di prendere in affitto un appartamento a Robecchetto con Induno in provincia di Milano, si è vista rifiutare la richiesta dalla proprietaria Patrizia. Il motivo per cui non è stata affittata la casa alla ragazza è perché nella carta d'identità è scritta la città di Foggia come comune di nascita. Pertanto, la colpa della ragazza è quella di essere originaria del sud d'Italia, nonostante sia otto anni che vive al nord nel territorio della Brianza.

A rendere pubblica la notizia è la sua fidanzata Laura diffondendo ai media il messaggio vocale inviato direttamente dall'affittuario. “Per me i meridionali, i neri e i rom sono tutti uguali. Io sono una razzista al 100 per cento. Lombarda, proprio di Salvini - afferma Patrizia rivolgendosi duramente contro la giovane - lei può essere qui fin da piccolina, ma per me conta quello che c’è scritto sulla carta d’identità. E lei è meridionale, non è svizzera. Di quello che pensa lei, sinceramente, non me ne frega”. Poi è la stessa Deborah a scrivere l'accaduto tramite i social network.

Una ragazza originaria di Foggia si vede rifiutare una richiesta d’affitto perché 'meridionale'

Era luglio quando Deborah visita la casa di Patrizia e decidere di prenderla in affitto. Titubante la proprietaria inizia a manifestare l'intento di non affittare la casa alle persone meridionali. La ragazza cerca di spiegare alla donna le sue origini ma l'affittuario non ci sta e le manda il messaggio vocale discriminatorio per chiudere in definitiva i rapporti contrattuali. La giovane si sfoga su Facebook e sollecita direttamente al leader della Lega Matteo Salvini, allegando gli audio inviati dalla proprietaria dell'appartamento.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Matteo Salvini Curiosità

E così una ragazza originaria di Foggia si è vista a pochi giorni dal trasferimento annullare l'affitto di una casa nel milanese per essere 'meridionale'.

Il post della ragazza è diventato fin da subito un contenuto virale, con oltre 3000 condivisioni, 200 commenti e 4000 like. Qualche ora fa, Deborah è ritornata a parlare ringraziando i tanti messaggi di solidarietà ricevuto. Nonostante il fatto, la ragazza comunica l'intenzione di procedere per via legali e denunciare il locatore di discriminazione razziale.

Nel frattempo, aspetta ancora una risposta dall'ex ministro degli Interni.

Anche il sindaco di Robecchetto con Induno, comune in cui è situato l'appartamento, il signor Giorgio Braga è intervenuto sulla vicenda manifestando la massima disponibilità nel dialogo con le ragazze. Inoltre, Braga ha fissato per domani mattina un appuntamento per cercare una soluzione alla situazione.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto