Si sono vissuti momenti di forte tensione mercoledì scorso, 18 settembre, su un volo della compagnia Delta, partito dall'aeroporto di Atlanta e diretto a Fort Lauderdale, in Florida. Secondo quanto riportano i media internazionali, pare che il velivolo abbia avuto un problema di pressurizzazione nella cabina e per questo ha perso improvvisamente quota. Al momento dell'incidente il velivolo viaggiava a circa 12.000 metri d'altezza, ma improvvisamente, in un solo colpo, è arrivato a quota 3.000.

Immediatamente sono stati attivati i dispositivi di emergenza presenti a bordo dell'aereo. Il personale di bordo ha detto a tutti i passeggeri di mettere le maschere per l'ossigeno e soprattutto di stare tranquilli perché la situazione era sotto controllo.

Atterraggio d'emergenza a Tampa

A questo punto, quando l'aereo ha toccato la quota di sicurezza, che è 3.000 metri appunto, la gente ha avuto davvero paura.

Il comandante del velivolo, esperto pilota, ha quindi fatto scendere ulteriormente l'aereo, dirigendosi verso lo scalo di Tampa, località che si trova sempre in Florida, ed è atterrato in tutta sicurezza senza ulteriori problemi. Il problema di pressurizzazione dell'aeromobile è avvenuto circa 40 minuti dopo il decollo, almeno così riporta il quotidiano italiano, Casteddu Online, che cita fonti locali.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Un passeggero ha informato la stampa statunitense che sono stati momenti a dir poco terrificanti. L'uomo viaggiava insieme a suo figlio, che ha solo un anno. Secondo quanto raccontato da questo passeggero, la gente respirava a fatica e molti dei passeggeri sono andati in iperventilazione. Le maschere d'ossigeno sono state comunque necessarie fino alla fine della manovra di atterraggio. Tutti hanno potuto tirare solo allora un sospiro di sollievo.

Nessun ferito

La compagnia Delta, in una nota inviata ai media, ha fatto sapere che nessun passeggero è rimasto ferito. Tutto infatti si è svolto, come già detto, nella massima sicurezza. Giovanni D'Agata, presidente dello Sportello dei Diritti, ha riferito che i passeggeri sono stati fatti quindi imbarcare su un altro volo, che la stessa Delta aveva già inviato all'aeroporto di Tampa. Alla fine i viaggiatori sono arrivati a destinazione con ben quattro ore di ritardo.

La vicenda è diventata immediatamente virale non appena è stata diffusa dagli organi di stampa, e la notizia dell'aereo che ha perso quota sui cieli americani ha destato curiosità in tutto il mondo. Fortunatamente, grazie anche all'esperienza del pilota, questa volta la tragedia è stata scongiurata. Sicuramente nei prossimi giorni si potranno conoscere ulteriori dettagli su questa vicenda.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto