Nei primi giorni del 2020 ha fatto molto discutere quanto accaduto a Nocera Inferiore durante il concerto del 2 gennaio 2020.

L'evento con cui la cittadina campana ha salutato l'inizio del nuovo decennio è stato indiscutibilmente un successo dal punto di vista organizzativo, come testimoniato dalle oltre 20.000 presenze registrate, senza alcun problema di ordine pubblico, ma è finito sulle pagine dei giornali per delle frasi e dei gesti di Clementino, protagonista della serata, che secondo alcuni esponenti delle forze dell'ordine locali avrebbe 'Istigato il pubblico al consumo di marijuana', sia verbalmente che attraverso il lancio dal palco di alcuni articoli per fumatori.

La prima replica di Clementino

Il rapper ha seccamente sementito questa versione dei fatti, spiegando che i gadget erano in realtà dei portachiavi, ma rivendicando in ogni caso il fatto di essere un abituale consumatore di marijuana, sottolineando inoltre il suo costante impegno nel sociale, tra le altre cose anche nella lotta contro la cocaina, sostanza da cui è riuscito a disintossicarsi, che in passato lo ha costretto ad un periodo in comunità.

Le testimonianze sull'evento di capodanno sono tutt'ora al vaglio della Procura, nel frattempo il cachet di Clementino per la serata di Nocera è stato temporaneamente bloccato.

La battuta di Clementino: 'Guardateli bene, sono solo portachiavi'

Sabato scorso, 11 gennaio 2020, il rapper di Nola è finalmente tornato su un palco, quello di Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli. Inevitabile un commento sulla vicenda: "Sono portachiavi, guardateli bene, sono soltanto dei portachiavi", ha infatti dichiarato l'artista prima di lanciare alcune scatole contenenti gadget in direzione del pubblico presente sotto al palco.

"Io non lancio l'erba, la fumo", ha poi proseguito il rapper, prima di parafrasare una delle frasi pronunciate durante il concerto di Nocera, che avevano fatto discutere, ovvero "Vi benedico in nome della canna", trasformandola in "Vi benedico in nome della cartina".

Nel corso della serata, come di consuetudine, Clementino si è anche dilettato in un freestyle, in cui ha citato i calciatori Fabio Quagliarella e Ciro Immobile.

Clementino e la teoria 'politica' alla base delle polemiche sul concerto di Nocera

Pochi giorni dopo il concerto di Nocera Clementino aveva avuto modo di precisare il suo punto di vista sulla questione durante un'intervista concessa a Repubblica, queste le sue parole: "Comincio a pensare che potrebbe trattarsi di un attacco politico messo in atto dagli avversari del sindaco, in modo tale da creare problemi al Comune di Nocera Inferiore. Forse a qualcuno ha dato fastidio che al all'evento, a quanto pare, fossero presenti ben 20mila persone, si tratta di numeri con ben pochi precedenti a Nocera".

Segui la pagina Rap
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!