Un grave fatto di cronaca si è verificato nelle prime ore del nuovo anno in piazza San Marco a Venezia e involontario protagonista è stato un ex deputato della Repubblica italiana, ovvero il napoletano Arturo Scotto, 41 anni, attualmente dirigente nazionale di Articolo Uno.

Arturo Scotto aggredito a Venezia nella notte di Capodanno: 'Erano in otto, in due mi hanno colpito al volto'

Il politico si trovava nella piazza principale del capoluogo veneto quando è stato colpito ripetutamente al volto da alcuni giovani, che pochi istanti prima avevano gridato "Duce, duce".

A dare la notizia sui social è stata la moglie Elsa, la quale ha postato su Facebook il racconto della disavventura che li ha visti protagonisti. Secondo quanto detto dalla donna, poco dopo la Mezzanotte un gruppo di giovani avrebbe iniziato a cantare “Anna Frank sei finita nel forno”, lei avrebbe detto quindi loro di smettere. Ma per tutta risposta i giovani si sarebbero messi a urlare: “Duce, duce!” con mano alzata. A quel punto sarebbe intervenuto Arturo Scotto, dicendo: “Basta!”. Ma i giovani sarebbero passati alle mani e Scotto sarebbe quindi stato colpito in faccia da vari lati.

In seguito sarebbe rimasto coinvolto anche un altro giovane che ha provato a difendere l'ex onorevole, e sarebbe stato picchiato a sua volta. Gli autori del gesto violento si sarebbero poi dileguati. La signora Scotto afferma di aver detto il tutto alla polizia municipale, ricevendo come risposta "Avete ragione, picchiare è brutto, fate denuncia domani".

Attorno alle ore 12:30 noi di Blasting News abbiamo raggiunto telefonicamente in esclusiva Arturo Scotto, che ci ha spiegato: "Sto bene, ma è stato un brutto episodio.

Erano precisamente otto persone, urlavano 'Duce Duce' e 'Anna Frank nei forni', quando ho detto loro di smettere, in due mi hanno aggredito colpendomi al volto. Poco dopo hanno aggredito anche un altro giovane lì presente. Sono appena stato a sporgere denuncia dai Carabinieri".

Nel frattempo su vari gruppi social e pagine FB di Articolo Uno, ovvero il partito di cui Articolo Scotto fa parte, stanno uscendo vari post di solidarietà all'uomo politico, nei quali si sottolinea che questo episodio conferma la pericolosità delle idee di estrema destra nel Paese, ancora presenti in Italia nel 2020.

Chi è Arturo Scotto

Arturo Scotto, 41 anni napoletano, è stato deputato nella XV Legislatura con i DS e poi nella XVII con SEL. Nel febbraio 2017, uscì dalla nascente Sinistra Italiana e assieme ai fuoriusciti da sinistra dal PD, è stato fra i fondatori di Articolo Uno-MDP.

Alle elezioni politiche del marzo 2018, Scotto non è stato rieletto in Parlamento con la lista Liberi e Uguali, ma rimane uno dei principali dirigenti nazionali di Articolo Uno, partito che attualmente fa parte della maggioranza del Governo Conte, esprimendo il ministro della Sanità Roberto Speranza e la sottosegretaria all'Economia Cecilia Guerra.

Novità video - Arturo Scotto aggredito a Venezia da neofascisti
Clicca per vedere

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!