Dopo la conferma del primo contagio per contatto in Italia, per M.Y.M., un uomo di 38 anni mai stato in Cina, sale la preoccupazione nella città di Lodi messa in allarme dall'accaduto. Sono sei fino a questo momento i casi confermati di Coronavirus, tra i quali anche la moglie del primo contagiato. L'assessore al Welfare per la Regione Lombardia, Giulio Gallera, ha invitato i cittadini a non uscire di casa per il momento, se non strettamente necessario, in attesa che la situazione si chiarisca in tutte le zone interessate.

In queste ore si stanno effettuando indagini mediche e controlli su tutte le persone, una sessantina, venute in contatto con il paziente 1, attualmente ricoverato in Terapia Intensiva.

Intanto il Ministro della Salute Roberto Speranza ha emanato un'ordinanza per obbligare la quarantena in isolamento per chiunque abbia avuto contatti stretti con un paziente contagiato dal Covid 19. Tutti i soggetti interessati sono tenuti a comunicare la propria condizione ed a porsi in isolamento domiciliare se hanno avuto contatti con persone provenienti dalle aree a rischio.

Le indicazioni riferite dal Ministro della Salute e dallo stesso premier Giuseppe Conte sono dettate dal massimo livello di precauzione possibile, pertanto gli stessi invitano i cittadini italiani a non preoccuparsi e a non scatenare crisi di panico immotivate. "Una buona igiene mette al riparo per il 90% dal contagio. Occorre lavarsi bene le mani e ripetere l'operazione più volte durante la giornata", ha spiegato Giulio Gallera nel corso della conferenza stampa, rispondendo a chi gli chiedeva che cosa poteva fare la popolazione per difendersi da questa situazione.

La moglie, commessa all'ottavo mese di gravidanza è risultata positiva al test

La misura precauzionale è stata estesa anche ai medici e agli infermieri degli ospedali nei quali sono ricoverati i pazienti risultati positivi al test. Il primo di essi è stato trasferito all'ospedale Sacco di Milano dove si trova anche sua moglie V.S., commessa, che si trova all'ottavo mese di gravidanza e che è risultata purtroppo positiva anche lei al test per il Coronavirus, dopo il ricovero di suo marito.

Nell'ospedale di Milano è ricoverato anche l'amico del paziente 1, che lo ha probabilmente contagiato e che viene attualmente considerato il paziente 0. L'uomo non accusa alcun sintomo, né riferisce di episodi di malessere negli ultimi trenta giorni, tranne una leggerissima febbre. Si tratta di un manager che lavora a Fiorenzuola d'Arda, motivo per cui sono sottoposti a controlli anche tutte le persone che lavorano nello stesso posto. Secondo il Tg di La7 delle 13:30 sono già 250 le persone che sono sottoposte alla quarantena in isolamento preventivo per verificare le loro condizioni. Tre interi paesi del Lodigiano sono sotto controllo dalle autorità che hanno garantito un controllo a tappeto, casa per casa, per fare il tampone del Covid 19.

Si tratta di Lodi, Casalpusterlengo e Fiorenzuola d'Arda.

Segui la nostra pagina Facebook!