Un furto si è verificato presso il ristorante pizzeria "La Sciaia a Mare" a Brindisi, dove nella notte tra il 23 e il 24 marzo, alcuni malviventi hanno fatto irruzione all'interno dell'attività commerciale portando via un po' di tutto.

I ladri hanno fatto incetta di cibo, surgelati, bevande varie, tra cui anche alcuni liquori. Poi hanno portato via delle attrezzature, un televisore e un quadro. Dei malfattori al momento non c'è alcuna traccia: il proprietario, una volta scoperto il furto, ha fatto immediatamente una regolare denuncia presso le Forze dell'Ordine, che sono intervenute sul posto per effettuare i rilievi del caso.

Al momento sono in corso le indagini per poter risalire all'identità dei ladri.

Attività chiusa per l'emergenza Covid-19

Il ristorante in questione al momento, come migliaia di attività commerciali nel nostro Paese, sta osservando un periodo di chiusura forzata a causa dell'emergenza sanitaria in corso. Un apposito decreto del Governo centrale datato 11 marzo ha obbligato infatti la chiusura di tutte le attività non essenziali, quali bar, pub e appunto ristoranti. La stretta dovrebbe durare ancora qualche settimana.

Molte attività commerciali ne stanno risentendo in negativo di questa situazione, anche se l'Esecutivo presieduto da Giuseppe Conte ha varato delle misure economiche che serviranno proprio per aiutare le piccole e medie imprese a risollevarsi da questo particolare periodo. In questi giorni, oltre agli effetti sociali e sanitari che l'epidemia sta provocando, si discute, anche nelle stanze della politica, degli effetti economici che il Covid-19 sta provocando.

Si tratta - come noto - di un'emergenza che non coinvolge solo il nostro Paese ma il mondo intero.

I proprietari del ristorante: 'Oltre al danno la beffa'

La testata giornalistica locale online Brindisi Report ha raggiunto il proprietario del ristorante per una breve intervista. Lo stesso ha definito "sciacalli" i ladri che hanno compiuto il brutto gesto presso la sua attività commerciale.

"Oltre al danno ci sentiamo beffati" - questo è il commento dei titolari dell'esercizio commerciale.

La speranza adesso è che in zona ci siano delle telecamere di videosorveglianza, le quali potrebbero aver ripreso almeno parte della scena. Dai primi rilievi pare che i malintenzionati siano entrati nel ristorante dopo aver mandato in frantumi una vetrata che si affaccia nel giardino di una residenza estiva. Molti probabilmente nelle prossime ore, o al massimo nei prossimi giorni, si potranno conoscere ulteriori particolari su questa triste vicenda.

Segui la nostra pagina Facebook!