L'annuncio è arrivato intorno alle 21:40 di oggi, mercoledì 11 marzo. Il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte è intervenuto da Palazzo Chigi per dare importanti nuove comunicazioni agli italiani. Il discorso è stata trasmesso a reti unificate sia dalla Rai che da Mediaset all'interno dei talk-show o di edizioni straordinarie dei telegiornali ed è stato riprodotto anche sui social network attraverso video-filmati in diretta su Facebook e Instagram. A conclusione del suo discorso Conte ha lanciato un monito ai suoi concittadini: 'Restiamo distanti oggi per abbracciarci domani'.

La decisione del Premier

Ulteriori restrizioni sono state annunciate dal premier Conte. A partire da domani, giovedì 12 marzo, infatti, sarà prevista la chiusura di ogni tipo di attività o esercizio commerciale, fatta eccezione per negozi di generi alimentari (per i quali resterà permessa la consegna a domicilio), farmacie e para-farmacie. Restano, invece, garantiti i trasporti pubblici. Assicurati anche i servizi essenziali, come gli uffici pubblici e gli istituti ospedalieri. "La salute dei cittadini italiani deve essere messa sempre al primo posto. Gli altri Stati ci guardano come esempio perché stiamo reagendo all''emergenza Coronavirus' con grande forza" - ha dichiarato Conte. Garantito anche il pieno funzionamento di servizi postali, finanziari, bancari e assicurativi, nonché delle attività agricole.

In aggiunta alle disposizioni del precedente decreto-legge, firmato dal Presidente Conte lunedì 9 marzo, con il nuovo provvedimento saranno sospese anche le attività di ristoranti, pizzerie, bar e pub, per tutta la giornata e non solo dopo le ore 18:00 (come precedentemente stabilito). Resteranno, invece, aperti gli esercizi commerciali di sali e tabacchi ed edicole.

Aperte anche le industrie, ma con particolari misure di sicurezza e prevenzione.

Domenico Arcuri nominato commissario straordinario

Il Presidente del Consiglio dei Ministri ha annunciato anche che nominerà un commissario straordinario per l'emergenza che affiancherà nelle operazioni il capo del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile Angelo Borrelli.

Il nuovo commissario delegato sarà, dunque, l'ingegnere Domenico Arcuri, attuale amministratore delegato di 'Invitalia'. Il super-commissario avrà ampi poteri di deroga con l'obiettivo di potenziare i mezzi e le risorse a disposizione delle singole regioni e favorire e rafforzare la distribuzione di materiali e strumenti medici al S.S.N. (Sistema Sanitario Nazionale). Il commissario potrà anche impiantare stabilimenti nuovi per le terapie intensive.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!