Gigi Simoni si è spento oggi 22 maggio all'età di 81 anni: l'ex allenatore di Napoli e Inter era malato da tempo. Il mondo del calcio piange la perdita del "tecnico gentiluomo" che aveva conquistato la Coppa Uefa con l'Inter di Ronaldo e ottenuto in tutto sette promozioni in Serie A.

Simoni era nato a Crevalcore (Bologna) il 22 gennaio 1939.

Gigi Simoni si è spento a 81 anni: il mondo del calcio piange l'allenatore

Il mondo del calcio è in lutto per la morte di Gigi Simoni. L'ex allenatore dell'Inter era stato colpito da un ictus a giugno del 2019 mentre era nella sua casa in toscana di San Piero a Grado, in provincia di Pisa.

Trasportato d'urgenza all'ospedale Cisanello, nel reparto di terapia intensiva, Gigi Simoni è stato ricoverato fino a marzo scorso. A causa dei rischio della diffusione della pandemia, infatti, l'allenatore era stato trasferito nella sua abitazione. Le sue condizioni di salute sono peggiorate nelle ultime ore e il tecnico è stato ricoverato all'ospedale di Lucca, dove è deceduto poco dopo il suo arrivo.

La carriera da calciatore di Gigi Simoni lo ha visto esordire in serie B con il Mantova dopo le giovanili con la Fiorentina. In Serie A ha vestito le maglie di Napoli, Brescia, Genoa, Juventus e Torino.

Ma Simoni sarà ricordato in particolare come allenatore. Il punto più alto della sua carriera resta senz'altro l'esperienza all'Inter nella stagione 1997-98, quando la squadra era in corsa con la Juventus per vincere il campionato.

I nerazzurri avevano in rosa calciatori del calibro di Zamorano, Ronaldo e Zanetti: quella stagione è ricordata anche per il famoso fallo subito da Ronaldo da parte di Mark Iuliano non sanzionato, in occasione dello scontro diretto Juve-Inter. Quello scudetto alla fine lo vinse la Juventus, ma Simoni poté gioire con la sua squadra conquistando la Coppa Uefa contro la Lazio (vittoria 3-0 in finale a Parigi).

Pochi mesi dopo venne insignito anche della Panchina D'Oro. Un'altra soddisfazione professionale per l'ex calciatore e allenatore è stata la conquista del record del numero di promozioni dalla serie B alla serie A: ben sette, più una dalla Serie C1 alla serie B.

Addio a Gigi Simoni: l'allenatore gentile

Nella sua vita l'ex tecnico ha dovuto subire anche un grande dolore come la perdita di un figlio giovane e molte delusioni professionali, come quando fu esonerato dall'Inter a sette mesi dalla conquista della Coppa Uefa.

Appena saputo della sua morte, Massimo Moratti ha riconosciuto il suo grande valore affermando: "Gli è stato impedito di vincere un campionato che avrebbe assolutamente meritato".

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina Cristiano Ronaldo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!