Un bambino di 4 anni ha perso la vita a Parma, presso l'ospedale in cui era stato trasportato poche ore prima a causa di una crisi respiratoria. I genitori di Jacopo hanno chiesto l'autopsia per fare chiarezza sul decesso: il piccolo presentava tosse da una ventina di giorni, ma non aveva febbre. Le sue condizioni sono precipitate improvvisamente fino al ricovero in terapia intensiva. È stata aperta una inchesta.

Bambino di 4 anni deceduto dopo 20 giorni di tosse

Un dramma ha colpito una famiglia di Parma, con la morte di Jacopo a soli 4 anni per una crisi respiratoria dovuta a cause ancora da accertare.

I genitori adesso chiedono verità su quanto avvenuto, affinché l'incubo che li ha travolti non possa colpire altre famiglie. Jacopo Villa è stato portato all'ospedale Maggiore di Parma a bordo dell'ambulanza, accusando una tosse che persisteva da una ventina di giorni, degenerata in una crisi respiratoria improvvisa. La mamma Simona e il papà, preoccupati, si erano rivolti al pediatra quindici giorni prima, temendo che si trattasse di coronavirus, ma il medico lo aveva escluso perché le sue condizioni erano buone e non presentava febbre. Jacopo aveva seguito per due settimane la terapia prescritta dal pediatra, a base di aerosol.

Le condizioni del bambino sono precipitate all'improvviso con una crisi respiratoria che ha costretto i genitori a rivolgersi direttamente al pronto soccorso, la mattina di domenica 24 maggio.

Il personale sanitario ha fatto di tutto per salvare il bambino che è stato trasferito in terapia intensiva per tentare di rianimarlo, ma per lui non c'è stato più niente da fare: è deceduto poche ore dopo il suo arrivo.

Jacopo perde la vita a 4 anni: la Procura ha aperto un'inchiesta

La Procura di Parma ha aperto un'inchiesta senza ipotesi di reato per chiarire il tragico accaduto e ha sequestrato la documentazione sanitaria del piccolo paziente.

Gli inquirenti hanno già provveduto ad ascoltare i genitori di Jacopo e a breve sarà effettuato l'esame autoptico. La madre del bambino, Simona, ha chiesto verità per suo figlio e per tutti gli altri bambini che dovessero trovarsi nella stessa situazione. "Non abbiamo fatto denuncia, ma abbiamo chiesto l'esame autoptico", ha dichiarato la donna alla Gazzetta di Parma.

Come affermato da sua madre, Jacopo era sempre stato un bambino sano e non aveva mai avuto nessun problema di Salute: non assunto nemmeno un antibiotico in vita sua. I genitori del piccolo Jacopo, distrutti dal dolore della gravissima perdita, non cercano vendetta, ma hanno precisato che vogliono "Fare in modo che ciò che gli è accaduto non succeda ad altri". Tutta la comunità si è associata al dolore della famiglia che gestiva un'azienda agricola a Tordenaso.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la pagina Salute
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!