Ryanair, la più grande compagnia aerea low-cost in Europa, ha annunciato che da mercoledì 1º luglio ripristinerà il 40% dei voli, con almeno 1000 voli giornalieri sulle principali tratte. La compagnia ha previsto l'adozione di alcune misure sanitarie efficaci per limitare la diffusione del Covid-19, tra le quali la riduzione dei bagagli, il check-in online e il download della carta d'imbarco sullo smartphone. Alla base della ripresa di Ryanair, poi, il controllo della temperatura corporea all'ingresso dell'aeroporto e l'obbligo di mascherina in ogni momento, sia nel terminal sia a bordo dell’aeromobile.

Ryanair torna operativa dal 1º luglio

Dal 1º luglio Ryanair tornerà a volare dalle sue 80 basi europee, con almeno 1000 voli giornalieri sulle principali tratte, ripristinando così il 90% del proprio servizio prima della pandemia. La scelta della compagnia è quella di operare voli verso il maggior numero di destinazioni, anziché effettuare un servizio ad alta frequenza su un numero ridotto di tratte. Per i voli europei a luglio e agosto, in attesa che i singoli Stati dell’UE dichiarino la fine dei rispettivi lockdown, Ryanair richiederà ai passeggeri di indicare dettagliatamente, al momento del check-in, la durata della visita e l'indirizzo di dimora nel paese UE di destinazione. Le informazioni raccolte verranno poi messe a disposizione dei governi per supportarli nella loro attività di monitoraggio e contenimento del virus.

Le nuove regole di Ryanair

La compagnia ha realizzato un video dal titolo “Ritornare a volare”, disponibile sulla homepage del sito ufficiale, per invitare i passeggeri ad osservare misure sanitarie efficaci al fine di limitare la diffusione del Covid-19. Le misure previste includono un numero ridotto di bagagli, il check-in online e il download della carta d'imbarco sullo smartphone.

I capisaldi della ripresa, però, sono i controlli della temperatura e le mascherine facciali di protezione. La temperatura sarà controllata all'ingresso dell'aeroporto e, sia all'interno del terminal che sull'aereo, sarà obbligatoria la mascherina. Anche l'equipaggio indosserà mascherine e dispositivi di protezione.

Per tutelare la salute dei passeggeri, poi, la compagnia ha annunciato che tutti i velivoli Ryanair sono dotati di filtri HEPA, molto simili a quelli usati negli ospedali, e tutte le superfici sono soggette ogni notte a sanificazione, con l'utilizzo di prodotti chimici che hanno un’efficacia superiore alle 24 ore.

Servizio di bordo ridotto e pagamenti solo con carta

L'equipaggio, oltre ad indossare dispositivi di protezione, dovrà limitare al minimo il contatto con i passeggeri. Il servizio di bordo verrà ridotto alla vendita di snack e bevande già confezionate, mentre i pagamenti potranno essere effettuati solo con carte, senza utilizzo e scambio di contanti. Ryanair inoltre consiglia sempre, ove possibile, il distanziamento sociale anche a bordo.

Da evitare, quindi, le file per i servizi igienici, che potranno essere utilizzati solo individualmente e sempre su richiesta.

Segui la pagina Viaggi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!