Tragedia a Villestro, in Galizia, nel nord della Spagna, dove nelle scorse ore un uomo di 54 anni, di cui non sono state diffuse le generalità, è stato punto da un calabrone gigante asiatico. Per lui non c'è stato nulla da fare, in quanto il veleno iniettato dalla Vespa mandarinia, questo il nome scientifico dell'insetto, era troppo forte: la vittima è morta poco dopo essere stata aggredita. La puntura di questa specie può essere infatti molto pericolosa per gli uomini.

Calabrone giunto dall'Oriente

Il calabrone gigante è un insetto molto diffuso nelle zone orientali del pianeta, come ad esempio il Giappone, dove ogni anno miete 50 vittime.

Qualche settimana fa, per la prima volta, l'insetto è stato avvistato negli Stati Uniti d'America. Come sia arrivato alle nostre latitudini resta ancora un mistero. La cosa certa è che la sua presenza preoccupa davvero molto gli esperti, perché si ritiene che l'arrivo di questa specie di vespa possa arrecare molti danni alla popolazione di specie di insetti che sono presenti non solo in Spagna, ma anche nel resto del "Vecchio Continente". Se si diffondesse in modo capillare potrebbe arrecare molti danni anche al settore agricolo, per questo è necessario che la sua diffusione venga tenuta sotto costante controllo. Secondo quanto riferisce la stampa locale galiziana, il 54enne è stato punto all'altezza del sopracciglio proprio mentre cercava di difendere un nido di vespe in un alveare che era di sua proprietà.

La notizia del decesso dell'uomo si è sparsa immediatamente in tutta la cittadina spagnola, destando sgomento tra la popolazione.

Possono spazzare via intere colonie di api

La preoccupazione principale di avere a che fare con questa nuova specie è proprio degli apicoltori, i quali temono per i loro alveari.

Il "calabrone killer" è infatti in grado di uccidere intere colonie di api in poche ore. Si tratta di insetti che arrivano a misurare anche 5 centimetri di lunghezza. La stampa Usa riferisce che i primi avvistamenti sul suo americano si sono verificati nello stato di Washington. Sicuramente nelle prossime ore, o al massimo nelle prossime settimane, si potranno conoscere ulteriori particolari su questa triste vicenda.

La situazione viene comunque costantemente monitorata dalle autorità. Ed è proprio di qualche giorno fa la notizia che giunge dall'Italia, precisamente dalla Toscana, dove alcuni apicoltori hanno avvistato la Vespa velutina, quest'ultima a quanto pare proveniente dalla Cina. Quest'ultima è molto pericolosa perché anch'essa, così come il calabrone gigante asiatico, uccide le api. La velutina sarebbe stata avvistata in Francia già qualche anno addietro e ha prodotto ingenti danni anche in Liguria.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!