Un chilo e trecento grammi di hashish, 20 grammi di marijuana e 40 grammi di cocaina oltre a numerosi “spinelli” già girati e pronti per essere venduti sono stati trovati dalla polizia in un locale di via Bosco Cappuccio, nel quartiere cagliaritano di Is Mirrionis. Michael Sanna, 28 anni, nato a Cagliari, volto molto conosciuto dalle forze dell’ordine, è stato tratto in arresto la scorsa mattina dagli agenti della Squadra Volanti della Questura di Cagliari per essere stato visto disfarsi delle sostanze poi rinvenute dagli stessi inquirenti.

Il giovane, come evidente dal materiale raccolto presente nell'immondizia, dovrà trovarsi un buon avvocato che lo difenda dalle accuse di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

La droga sequestrata, una volta immessa nel mercato illegale, avrebbe potuto fruttare migliaia di euro. Sanna, dopo tutti i controlli di rito, è stato rinchiuso in una camera di sicurezza della questura in attesa del processo per direttissima che si svolgerà in un’aula del Tribunale di Cagliari.

Il nascondiglio della droga

La scorsa notte gli agenti della Squadra Volanti, impegnati in un normale giro di controllo per le vie di Cagliari, hanno incrociato in via Bosco Cappuccio, nel quartiere di Is Mirrionis, Micheal Sanna. Il giovane, con numerosi precedenti penali alle spalle e per questo conosciuto dalle forze dell’ordine, è stato notato dagli uomini della questura mentre usciva da uno stabile inutilizzato.

Il ragazzo infatti, dopo aver richiuso con un passante una grossa porta in ferro, ha notato l’auto della polizia e facendo finta di niente ha proseguito il suo cammino. Quando però si è accorto che gli agenti della Squadra Volanti l’avevano notato e riconosciuto, si è disfatto di una busta, lanciandola tra le auto in sosta, probabilmente per sfuggire ad un possibile controllo delle forze dell’ordine.

I poliziotti, avendo notato il suo strano atteggiamento e conoscendo il giovane, hanno immediatamente raggiunto il ragazzo che aveva accelerato la sua camminata. E contemporaneamente hanno anche recuperato la busta - contenente cocaina - che il giovane aveva gettato per strada pochi secondi prima del loro arrivo.

La perquisizione

Dopo essere stato fermato Micheal Sanna è stato perquisito ed è stato trovato in possesso di uno spinello, pronto per essere utilizzato. A quel punto gli agenti, avendolo visto uscire dal portone di uno stabile semi abbandonato, hanno voluto vederci chiaro e hanno deciso di effettuare un’altra perquisizione. All’interno del locale, nascosta tra i rifiuti, hanno recuperato gran parte della droga: hashish, marijuana e cocaina. Passando poi alla perquisizione dell’abitazione del giovane, gli agenti di polizia hanno rinvenuto numerosi “spinelli” già girati, oltre a cocaina e marijuana.

Segui la nostra pagina Facebook!