La morte di Diego Armando maradona è stata una delle notizie più drammatiche di questo 2020 ed ha scosso molte persone. Messaggi di cordoglio sono arrivati da tutte le parti del mondo. Segno evidente che l'argentino era un personaggio seguito non solo dagli amanti del calcio, ma in generale rappresentava un riferimento per molte persone. Gran parte dei pensieri per il Pibe de Oro sono stati di vicinanza verso la sua famiglia, ma non sono mancate frecciatine dirette allo stile di vita dell'ex giocatore del Napoli.

Fra i più critici troviamo sicuramente il giornalista Giuseppe Cruciani e lo scrittore Giampiero Mughini, che non hanno lesinato commenti taglienti nei confronti della vita privata di Maradona.

Parole che hanno evidentemente ferito le persone che vogliono bene a Diego Armando Maradona, in particolar modo anche la sua ex compagna Cristiana Sinagra. Dalla relazione fra l'argentino e la donna è nato nel 1986 Diego Armando Maradona Junior. Sinagra, ospite del programma televisivo di Mediaset condotto da Barbara D'Urso Pomeriggio Cinque, ha dichiarato: "Ho sentito fare da Cruciani e Mughini delle dichiarazioni davvero vergognose nei confronti di Diego Armando Maradona".

'Chi non conosce Diego non può permettersi di parlare'

Sinagra ha poi proseguito l'intervista con la D'Urso sottolineando che le persone che non conoscono Diego dovrebbero evitare di fare determinate dichiarazioni. L'ex compagna di Maradona ha sottolineato che l'argentino era una persona dalla grande umanità e che "lo difenderà fino alla morte".

Ha poi chiuso l'intervista dichiarando: "Non c'è rispetto né sensibilità per chi soffre, per i figli". E a proposito delle parole di Cruciani e Mughini, i due non sono stati evidentemente 'teneri' nei confronti dell'uomo Maradona.

Le parole di Cruciani e Mughini su Maradona

Il conduttore de La Zanzara Giuseppe Cruciani ha detto la sua sulla recente scomparsa di Diego Armando Maradona.

Il giornalista ha polemizzato sul clamore mediatico associato alla morte di Maradona sottolineando come tale notizia abbia addirittura superato il coronavirus come importanza mondiale. Successivamente Cruciani ha smentito che queste parole fossero le sue attribuendole invece a David Parenzo. Su Rete 4 invece Giampiero Mughini ha dichiarato: "Era un grandissimo atleta, drammatico e contraddittorio, è morto a 60 anni ma era sfatto, frantumato".

Lo scrittore ha poi aggiunto che le sue ultime immagini erano davvero tristi perché secondo Mughini "era sfatto dalle sue abitudini". Ha poi chiuso la sua considerazione dichiarando: "D'improvviso lo facciamo santo? Ma no, ma no".

Parole che evidentemente hanno scatenato la reazione dispiaciuta e stizzita di Cristiana Sinagra.

Segui la nostra pagina Facebook!