Continuano nella zona del Verbano - Cusio - Ossola e in tutto il Piemonte le ricerche di Matteo Alessandro Rodà, scomparso in circostanze misteriose lo scorso 15 dicembre. Il 28enne, residente a Domodossola, starebbe attraversando un periodo di grande difficoltà personale: da poco, infatti, ha perso il lavoro e ha interrotto una relazione sentimentale. I genitori, preoccupati, si sono rivolti alle forze dell'ordine e, in questi giorni di grande apprensione, stanno lanciando appelli sui social, sulla stampa locale ed in televisione. Anche la trasmissione "Chi l'ha visto?

", in onda ogni mercoledì sera su Rai 3, si sta occupando del caso di cronaca nera.

La scomparsa di Matteo

Matteo, residente con i genitori a Domodossola, nel cuore della val d'Ossola, è scomparso martedì 15 dicembre 2020. Senza dire nulla ai suoi cari, è uscito di casa, prendendo solo lo smartphone ed i documenti, e non è più ritornato. Un comportamento alquanto insolito per il 28enne che non si era mai allontanato senza avvisare o, comunque, rendersi reperibile.

I familiari, non vedendolo rientrare, hanno provato più volte a contattarlo telefonicamente, ma il telefono del giovane risulta sempre spento. Per questo motivo si sono recati presso il Commissariato di Polizia di Domodossola e hanno sporto denuncia di scomparsa. Le ricerche, come da protocollo, si sono subito attivate, ma ad oggi, hanno sempre dato esito negativo.

Matteo stava attraversando un periodo difficile

Matteo è un ragazzo alto un metro e 85 cm, con gli occhi castani e i capelli rasati. I suoi cari non hanno saputo indicare come fosse vestito il giorno in cui è scomparso, ma sono molto in ansia per lui e temono che possa essergli accaduto qualcosa di brutto. Il giovane, infatti, stava attraversando un periodo molto difficile.

Da poco si era lasciato con la fidanzata e si era ritrovato senza lavoro. Per questo, svolgeva piccoli e saltuari incarichi nel mondo dell'edilizia e si era ritrovato costretto ad accettare l'aiuto economico dei nonni e dei genitori.

I familiari e gli amici di Matteo, nella speranza di riabbracciarlo al più presto, hanno lanciato accorati appelli. "Chiediamo gentilmente a chiunque avesse la minima informazione - si legge in un post Facebook - di mettersi in contatto con noi o di avvertire le forze dell'ordine. Grazie".

Purtroppo, nessuno sembra aver più visto o sentito il 28enne e, per dare maggior risalto alla vicenda, papà Mario, ha deciso di contattare la redazione di Federica Sciarelli. "Chi l'ha visto?", oltre a preparare una scheda contenente una fotografia recente e informazioni utili al ritrovamento, ha sottolineato che il giovane non ha segni particolari, ma una particolare abitudine.

Quando cammina, infatti, è solito gesticolare e parlare fra sé e sé.

Segui la nostra pagina Facebook!