Avrebbe rubato un’automobile a Decimomannu per poi raggiungere Via San Simone, a cagliari, dove si sarebbe appartato con una prostituta. Nella nottata del 28 febbraio, un 51enne cagliaritano, volto molto conosciuto dalle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio, è stato arrestato dagli agenti della squadra volante della Questura di Cagliari, con le accuse di furto aggravato, resistenza a pubblico ufficiale e anche “porto abusivo di oggetti atti a offendere”.

L'uomo ha provato ad aggredire i poliziotti con un coltello

L’uomo infatti, in preda all'ira, avrebbe provato ad aggredire gli agenti della volante, accusati di aver interrotto bruscamente la sua consumazione.

Il 51enne pretendeva infatti che i poliziotti gli restituissero il denaro che aveva anticipato per la prestazione sessuale e ha provato a usare un coltello che aveva in tasca. I poliziotti hanno però evitato il peggio e immediatamente immobilizzato l'uomo che è stato quindi arrestato. Una volta portato in questura, dopo tutti i controlli di rito, è stato riaccompagnato nella sua abitazione agli arresti domiciliari, dove attenderà il processo per direttissima, che si svolgerà presso il Tribunale di Cagliari.

Furto d’auto

Nel pomeriggio del 28 febbraio una telefonata al centralino del 113 segnalava il furto di un’automobile avvenuto a Decimomannu, un paese a una ventina di chilometri da Cagliari.

Gli agenti della squadra volante si sono messi immediatamente alla ricerca della vettura, pensando che l’autore del furto si potesse dirigere verso Cagliari e, in effetti, hanno avuto ragione perché hanno rintracciato l’automobile rubata in Via San Simone: all'interno c’erano due persone: il 51enne in compagnia di una donna.

A quel punto gli agenti si sono avvicinati al mezzo e hanno chiesto agli occupanti di scendere. L’uomo, riconosciuto dagli agenti per i suoi numerosi precedenti penali, ha però protestato, si è rifiutato di scendere dall'auto e ha anche cercato di prendere qualcosa dalla tasca. Una mossa che ha insospettito gli agenti di polizia, che l’hanno immediatamente immobilizzato e perquisito.

L’uomo infatti era in possesso di coltello di tipo pattadese, lungo circa 20 centimetri e aveva cercato inutilmente di utilizzarla. Fortunatamente gli agenti sono riusciti a immobilizzarlo e l’hanno messo in sicurezza all'interno dell’auto di servizio, per poi portarlo in Questura.

Segui la nostra pagina Facebook!