Dopo più di venti giorni dal reato rilevato dalle forze dell'ordine, è arrivata la sentenza. L'ex giocatore fra le altre di Inter e Juventus Luigi Sartor è stato condannato ad un anno, due mesi e venti giorni di reclusione per essere stato colto in flagrante mentre coltivava 106 piante di marijuana in un casolare nella provincia di Parma. Sartor è stato giudicato con rito abbreviato, il giudice ha concesso le attenuanti generiche escludendo la recidiva. C'era infatti questo rischio in quanto l'ex giocatore aveva dei precedenti in violazione degli obblighi di assistenza familiare e maltrattamenti.

E' stata però revocata la sospensione della precedente condanna. Se l'ultima vicenda riguardante la coltivazione di marijuana dovesse passare in giudicato, Sartor rischierebbe ulteriori nove mesi di reclusione.

Attualmente Sartor è agli arresti domiciliari, il suo avvocato però ha richiesto e ottenuto per il suo cliente la possibilità di fare volontariato in una comunità di recupero per tossicodipendenti.

Il 12 febbraio colto in flagrante mentre coltivava 106 piante di marijuana

La condanna a Sartor arriva dopo che il 12 febbraio le forze dell'ordine lo hanno colto sul fatto insieme ad un suo complice, nell'intento di coltivare presso un casolare abbandonato nell'Appennino emiliano ben 106 piante di marijuana.

A destare sospetto la richiesta di incremento di Kw di energia elettrica, evidentemente necessaria per alimentare il grande quantitativo di piante coltivate. Tale coltivazione avrebbe generato almeno 2 kg di droga. Una volta colto in flagrante, Luigi Sartor è stato posto agli arresti domiciliari, situazione in cui anche adesso si trova.

L'inchiesta sul calcioscommesse

Non è la prima volta che l'ex difensore Luigi Sartor viene coinvolto in un'inchiesta. Oltre alla vicenda riguardante la coltivazione della marijuana e alla violazione degli obblighi dell'assistenza familiare, l'ex giocatore nel 2011 è stato coinvolto anche in una vicenda di calcioscommesse, avviata dalla Procura di Cremona.

Vicenda però andata in prescrizione nel 2019 dopo la dichiarazione del Tribunale di Bologna. Di conseguenza si estinse la partecipazione di Sartor all'associazione a delinquere oggetto dell'inchiesta.

La carriera calcistica di Sartor

L'ex difensore Luigi Sartor è stato protagonista di un'ottima carriera da giocatore. Cresciuto nel settore giovanile della Juventus, ebbe anche importanti esperienze in Serie A soprattutto con Inter, Parma e Vicenza. Vinse anche trofei di squadra, l'Europeo under 21 con la nazionale italiana nel 1996, tre Coppe Italia fra Parma e Vicenza, tre Coppe Uefa con Inter, Parma e Juventus ed una Supercoppa italiana con il Parma.

Segui la nostra pagina Facebook!