Mercoledì 7 aprile andrà finalmente in onda la trasmissione russa "Lasciali Parlare" dell'emittente televisiva Tv1. Nella puntata dovrebbero essere annunciati i risultati dei test effettuati su Olesya Rostova, probabile Denise Pipitone, ma da alcuni post social della ragazza, parrebbe che abbia incontrato la sorella biologica e che il suo vero nome sia Angela. Sembrano quindi spegnersi le possibilità che Olesya possa essere la bambina scomparsa da Mazara Del Vallo nel 2004.

Sfumano le speranze per Piera Maggio

Dopo 17 anni dalla scomparsa di Denise, per Piera Maggio si era fatta strada l'ipotesi di poter finalmente riabbracciare la sua bambina.

Le ultime notizie dalla Russia sembrano però confermare una triste realtà: Olesya non è Denise, ma si chiamerebbe Angela e non avrebbe alcun rapporto con l'Italia. Nella registrazione di martedì del programma avrebbe infatti conosciuto la sorella biologica, Anastasia Nikulina Zhuchkova, e subito dopo avrebbero iniziato a seguirsi sui social. Anche il conduttore del format, Dimitry Borisov, ha lasciato qualche indizio su Instagram che attesterebbe la veridicità di questa notizia. Il giovane ha infatti pubblicato una foto che lo ritrae insieme a Rostova e quella che si presume essere la sorella.

La puntata andrà in onda questo mercoledì alle 19 orario italiano, e dovrebbero comunicare i risultati dei test del gruppo sanguigno e del dna di Olesya, ma sembra che ormai tutte le speranze che la ragazza sia davvero Denise siano sfumate.

Il caso Denise Pipitone nella televisione russa

Il programma che ha ospitato Olesya e la tragica storia del suo rapimento è presto finito al centro delle polemiche per la spettacolarizzazione del caso di Cronaca Nera italiana. Il format avrebbe mostrato un interesse smisurato verso il caso, ai soli fini di aumentare l'audience.

Parrebbe infatti che il gruppo sanguigno della ragazza dovesse essere annunciato con un'estrazione del risultato da una busta, usanza che ricorda molto i reality show. Anche il conduttore stesso ha rincarato la dose con un post social accompagnato dalla didascalia seguente: "Olesya è davvero la bambina della Sicilia, Denise Pipitone?

Come si chiama realmente questa ragazza? Lidia, Angela o Denise?". Ha poi proseguito dicendo di aver preso atto del fatto che alcuni frame della sua trasmissione sono stati mostrati nelle Tv italiane e che ora bisognerà attendere la risposta a questo mistero. Dopo tali affermazioni e continui slittamenti per l'annuncio dei risultati su Olesya, Piera Maggio e il suo avvocato Giacomo Frazzitta, hanno minacciato di intraprendere vie legali contro il programma dichiarando che non si sarebbero fatti ricattare da esso.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!