Le dichiarazioni rese dall'ex pm Maria Angioni nel corso di Storie Italiane hanno inevitabilmente lasciato il segno. Secondo il magistrato Denise Pipitone sarebbe ancora viva. "È madre di una bambina e vive in un contesto sereno" - le parole che hanno fatto sobbalzare gli opinionisti e gli ospiti della trasmissione condotta da Eleonora Daniele. Successivamente è stata mostrata a Ore 14 una foto, con i volti oscurati, di una famiglia con il giornalista Milo Infante che ha precisato che la bambina ritratta ha una notevole somiglianza con la figlia di Piera Maggio.

"Quella che vedete a destra, secondo la mia fonte, sarebbe proprio Denise" - ha aggiunto il conduttore televisivo che ha precisato che lo scatto è stato inoltrato anche all'avvocato Giacomo Frazzitta.

Quest'ultimo non ha nascosto il proprio disappunto per quanto esternato da Maria Angioni e, in un'intervista rilasciata all'Ansa, ha invitato i giornalisti, i magistrati e gli avvocati a esprimersi con la massima cautela nei riguardi del 'caso Denise Pipitone'. A distanza di 24 ore l'ex pm è tornata sulla questione con alcune dichiarazioni rilasciate a Mattino 5: "Non voglio fare polemica, venga fatto il test del DNA com'è stato fatto per altre ragazze" - ha affermato il magistrato.

Maria Angioni: 'Aspetti di notevole compatibilità con Denise', l'invito alla cautela di Piera Maggio

Denise Pipitone sarebbe viva ma non si troverebbe in Italia con la sua attuale famiglia. Questo è quanto affermato nelle scorse ore dall'ex pm Maria Angioni che ha raccontato di aver riferito quanto è di sua conoscenza sia alla Procura di Marsala che all'avvocato di Piera Maggio.

Esternazioni che hanno sollevato un polverone mediatico con l'avvocato Frazzitta che ha lanciato un invito alla prudenza mentre la madre della bambina scomparsa il 1° settembre 2004 ha chiesto cautela e buon senso in un post pubblicato sui profili social. "Non ci abbiamo ancora fatto l'abitudine sul nostro dolore".

L'ex pm a Mattino 5: 'Venga fatto il test del DNA'

L'ex pm Maria Angioni ha riferito di aver fatto analizzare le foto della ragazza individuata e della figlia a un tecnico. "Mi ha riferito che la compatibilità è molto alta sulla base del raffronto del suo viso con quello di Denise e di alcuni suoi familiari". - ha aggiunto il magistrato che non ha precisato il luogo dove si trova ora la giovane accostata a Denise Pipitone prima di replicare alle polemiche che si sono scatenate dopo le sue esternazioni a Storie Italiane.

In particolare l'ex pm è stata stuzzicata sulla presa di posizione dell'avvocato Giacomo Frazzitta. "Mi spendo perché ritengo che i punti di compatibilità siano elevatissimi. Non voglio fare polemica perché stiamo lavorando tutti per un fine unico.

Hanno fatto il test del DNA ad Olesya e ad altre ragazze, lo facciano anche alla persona che ho segnalato".