Un ciclista di 41 anni è stato denunciato a Bologna per guida in stato di ebbrezza. Nonostante le sue condizioni, infatti, la persona è salita ugualmente in sella alla propria bici a pedalata assistita e si è messo a pedalare. Il fatto è avvenuto nella giornata di sabato 25 settembre lungo la via Emilia a Ozzano dell'Emilia, comune di poco meno di 14mila abitanti nella provincia di Bologna.

Il 41enne non aveva la patente, ritiratagli per alcuni precedenti

L'uomo ubriaco, per sua sfortuna, è stato notato dai carabinieri: essi si sono insospettiti vedendo che l'uomo, nonostante il mezzo elettrico, non era in grado di mantenere la propria traiettoria, sbandando continuamente da una parte all'altra.

Per questo i carabinieri non hanno potuto far altro che fermarlo e procedere a un controllo. Così, all'uomo, sono stati chiesti i documenti identificativi, che hanno permesso alle forze dell'ordine di scoprire che egli non era in possesso della patente: questa, infatti, gli è stata ritirata a causa di alcuni precedenti di polizia.

Durante il controllo, poi, le attenzione dei militari si sono concentrate sulla borraccia, che si trovava fissata sul telaio della bicicletta. Solitamente, infatti, il recipiente contiene dell'acqua o, in alternativa, delle bevande energetiche. Il 41enne, invece, teneva all'interno della propria borraccia del Vino rosso.

L'uomo era in possesso anche di una dose di una sostanza stupefacente

A questo punto, quasi in automatico, l'uomo è stato sottoposto a un alcoltest, per verificare se la quantità di alcol presente nel sangue dell'uomo fosse superiore al limite massimo consentito. Ed effettivamente il risultato del test è stato positivo. Il 41enne, infatti, aveva un tasso alcolemico di 1,61 grammi per litro, tre volte oltre il limite previsto per legge.

La norma, infatti, prevede un limite di 0,5 grammi/litro.

L'uomo, a causa delle sue condizioni, è stato dunque denunciato per guida in stato di ebbrezza. Inoltre il 41enne è stato trovato in possesso anche di una dose di una sostanza stupefacente. Per questo motivo la persona è stata anche segnalata alla Prefettura di Bologna.

Occorre ricordare che il codice della strada prevede che anche i ciclisti debbano rispettare le norme contro la guida in stato di ubriachezza, in quanto l'assunzione di alcol può compromettere le funzioni psicofisiche di rapidità, di riflessi e di concentrazione.