Permane il mistero sulla morte di Alice Neri (32 anni). Il corpo carbonizzato della donna è stato ritrovato nel bagagliaio della sua auto, una Ford Fiesta. Il ritrovamento è avvenuto in una zona di campagna a Concordia, in provincia di Modena, lo scorso 18 novembre, intorno alle ore 21:00. Di Alice Neri si cerca il cellulare di Alice Neri. Le certezze sono ancora molto poche, al momento ci sono due indagati e vari punti ancora da chiarire, come alcune chat su Messenger della donna che sarebbero state cancellate. Il corpo senza vita di Alice è stato rinvenuto in un'area alquanto isolata.

Dopo aver notato del fumo, un cittadino ha provveduto ad allarmare i soccorsi.

Una volta domate le fiamme, i vigili del fuoco hanno trovato la 32enne. Assieme al corpo è stata rinvenuta anche una tanica contenente del liquido infiammabile. Sono stati analizzati i resti della vettura e, in seguito, è stata effettuata l'autopsia sul corpo della giovane. Gli investigatori hanno concentrato le indagini sulle ultime ore di vita della donna. Certo è che la 32enne abbia trascorso la serata dello scorso 17 novembre in un locale, lo Smart Café, in compagnia di un collega. Nicholas Negrini, il marito di Alice, si è svegliato senza lei accanto e ha denunciato la scomparsa della moglie. Sia Nicholas che il collega della vittima risultano attualmente iscritti nel registro degli indagati.

Alice Neri: potrebbe essere coinvolto anche un terzo uomo

Si ipotizza che anche un terzo uomo possa essere coinvolto nella morte di Alice Neri. L'uomo in questione è un altro collega della donna, diverso da quello con cui ha passato le sue ultime ore. Pare quest'ultimo collega nutrisse attenzioni morbose nei confronti della donna.

Al momento questa rimane soltanto un'ipotesi che non ha portato ad alcun atto formale.

Aveva detto di avere appuntamento con un'amica

Secondo quanto accertato finora, Alice Neri ha finito di lavorare alle 16:30 a Cavezzo (Modena), arrivando a casa casa intorno alle 18:00. Il marito, invece, ha dichiarato ai carabinieri che la moglie sarebbe rincasata una mezz'ora più tardi.

In seguito avrebbe detto di doversi incontrare con un'amica per un aperitivo ed è di nuovo uscita. Ha lasciato l'abitazione di Ravarino (Modena) per dirigersi allo Smart Café di Concordia.

Qui però si sarebbe incontrata con un collega. I due sono rimasti a parlare fino alle 2 del mattino, per poi spostarsi presso nel piazzale del bar dopo la chiusura del locale. Come testimoniato dai filmati delle telecamere di sorveglianza, Alice e l'uomo si sono qui trattenuti per circa 15 minuti. Passate le 2:30 le due auto sono uscite andando in direzioni diverse. Secondo quanto affermato da Nicholas Negrini, dalla chat di Alice su Messenger mancherebbero alcuni messaggi scambiatisi proprio col collega in questione.