Le pappardelle al cinghiale sono un piatto prelibato molto conosciuto da tutti i buongustai che adorano assaporare le migliori specialità della cucina. Certamente il piatto merita un posto eccelso tra le straordinarie tradizioni della buona tavola.

Qui di seguito sono elencati gli ingredienti per circa 4 persone.

Ingredienti

500 g di bocconcini di cinghiale

500 g di pappardelle

250 g di passata di pomodoro

1 bicchiere di Vino rosso

2 cucchiai di olio extravergine di oliva

1 gambo di sedano

1 carota

1 cipolla

1 aglio

1 rametto di rosmarino

un po' di salvia

qualche bacca di ginepro

un po' di timo

qualche granello di pepe

un pizzico di sale

Preparazione

Innanzitutto è necessario cominciare con la marinatura della carne, che rappresenta un procedimento indispensabile per attenuare il sapore forte della carne selvatica di cinghiale e per arricchire il sapore di questa carne grazie all'insieme degli odori utilizzati.

La marinatura della carne deve essere effettuata in questo modo: tagliare a pezzettini il sedano, la carota, la cipolla e gli spicchi d'aglio; prendere un recipiente e riporvi i bocconcini di cinghiale ricoperti dall'insieme delle verdure triturate e aggiungendo le bacche di ginepro con i grani di pepe. Lasciare a riposo per tutta la notte o per circa 12 h.

Dopo aver fatto riposare la carne in modo che abbia assorbito tutti gli odori, estrarre i bocconcini di cinghiale dalla marinatura e riporli in un altro contenitore continuando a scolare gli eventuali sgoccioli di acqua. Successivamente tritare il rosmarino, la salvia, il timo e preparare un soffritto con queste erbe, mettendole a rosolare in un tegame dopo avervi versato l'olio riscaldato a fuoco basso.

In seguito prendere i bocconcini di cinghiale completamente scolati e aggiungerli al soffritto versandovi anche poco a poco tutto il bicchiere di vino rosso, continuando a sfumare il sapore della carne ogni volta che viene versato un sorso di vino. Dopo questa importante imbevuta della carne con il vino rosso continuare a condire i bocconcini con qualche cucchiaio di passata di pomodoro e un pizzico di sale.

Intanto proseguire continuando a cuocere la carne per 1 h e versando ogni tanto un po' d'acqua per allungare la cottura fino a quando la carne sarà diventata tenera e dalla consistenza come un vero e proprio ragù.

Mettere a ebollizione in una pentola molta acqua con un po' di sale e versarvi le pappardelle appena l'acqua comincia a bollire. Quando la cottura della pasta è al dente, scolare le pappardelle e infine condirle con il ragù di carne di cinghiale.

Si consiglia di servire questo piatto succulento accanto a un bicchiere di buon vino.

Segui la pagina Vino
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!