Trasformare un semplice petto di pollo in un piatto da ristorante è possibile. Esiste infatti una ricetta veloce e gustosa che rivisita in maniera originale un alimento così comune come la carne bianca del pollo, senza renderlo stopposo e asciutto, ma donandogli un gusto unico ed originale. Si tratta del pollo alle cipolle di Tropea e aceto balsamico.

Un piatto che fra le altre cose valorizza le numerose proprietà benefiche che possiedono le cipolle di Tropea. Si ritiene infatti che esse aiutino a prevenire disturbi cardiovascolari, infarti, disturbi della pelle, riduce gli accumuli di grasso e potrei continuare ancora, ma siccome non credo abbiate cliccato su questo link per leggere una disquisizione scientifica sulle cipolle di Tropea.

Ecco di seguito il procedimento di preparazione.

Ingredienti per 2 persone

  • 500 gr. di fettine di petto di pollo
  • 4 cipolle di Tropea
  • farina 00 q. b.
  • aceto balsamico q. b.
  • un bicchiere di vino bianco
  • olio extra vergine di oliva q. b.
  • sale q. b.
  • pepe q. b.

Difficoltà: facile

Preparazione e cottura: 30 minuti

Procedimento

Tagliare a striscioline il petto di pollo e infarinarlo con poca farina.

Nel frattempo mettere una padella sul fuoco con un giro d'olio e tagliare a fettine le cipolle. Quando l'olio è caldo, aggiungete le cipolle, mantenendo la fiamma alta per un paio di minuti, in modo che le cipolle raggiungano subito la temperatura, abbassate la fiamma e lasciatele ammorbidire, facendo attenzione a non farle bruciare. Ci vorranno circa 10 minuti.

Quando le cipolle sono pronte, rialzate la fiamma e buttate le striscioline di pollo, precedentemente infarinato e lasciatelo rosolare fino a quando non inizia a dorarsi.

A questo punto sfumatelo con il bicchiere di vino bianco.

Una volta che il vino risulta evaporato completamente abbassate la fiamma, aggiustate di sale e pepe e lasciate cuocere il tutto per qualche minuto.

Infine, aggiungete l'aceto balsamico. La quantità va a vostro gusto, qualità e sapore dell'aceto in vostro possesso, quindi è consigliabile di aggiungerne poco per volta e affidarvi al vostro palato.

Detto questo lasciate insaporire il tutto per qualche minuto e siete pronti per servirlo ai vostri commensali.

Conservazione e variazioni

Può essere anche consumato il giorno successivo, avendo cura di metterlo in contenitore coperto da riporre in frigo, una volta raffreddato.

Se non avete a disposizione le cipolle di Tropea, potete benissimo sostituirle con delle cipolle dorate.

Inoltre potete, se è di vostro gradimento, aggiungere del peperoncino, in modo da dare alla vostra ricetta un tocco agro-piccante.

Segui la pagina Ricette
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!