Torino è la città del libro. Il Salone Internazionale del Libro del capoluogo piemontese è, infatti, tra le più importanti in Europa.

Oltre ad essa, quindi, manifestazioni correlate. Ad esempio, un nuovo centro dell'editoria attraverso il Forum delle Città del libro.

L'idea di istituire il Forum è stata lanciata dal sindaco di Torino, Piero Fassino, in occasione della presentazione della 26esima edizione del Salone internazionale del libro.

"Ad aprile - annuncia Fassino - riuniremo tutte le città italiane, come Mantova, Milano, Bari e La Spezia, che ospitano e organizzano eventi editoriali: sarà un'occasione per discutere, decidere e coordinare iniziative comuni.

Pubblicità
Pubblicità

E' una proposta su cui stiamo lavorando da mesi con Gian Arturo Ferrari", ha spiegato il sindaco aggiungendo che il progetto avrà una ricorrenza annuale: la prima edizione si terrà nel capoluogo piemontese il prossimo mese di aprile.

"Il nome di Torino - ha spiegato Fassino - è legato all'editoria in modo indissolubile. Abbiamo tanti eventi, dal Salone a Portici di Carta, tante case editrici di rilievo, una tradizione secolare. Per questo ci siamo fatti carico di questo forum".

"Naturalmente – ha proseguito – non riteniamo di essere più importanti degli altri, non vantiamo diritti di precedenza e non vogliamo stabilire gerarchie: in questo incontro tutti avranno pari dignità. Si tratta solo di riunirsi e di confrontarsi".

Fassino ha detto di avere trovato "grandissima disponibilità" nelle altre città potenzialmente interessate, e ha assicurato che anche Milano è intenzionata a partecipare.

"Riteniamo utile questa proposta - ha concluso il primo cittadino - per promuovere e valorizzare la cultura del libro, per concertare i cartelloni e le iniziative".

Pubblicità



Leggi tutto