Parlare di una donna dello spettacolo come Doris Day è una vera impresa, vista la quantità e la qualità della sua produzione. Inizia come cantante di Big Band negli anni 40/50 per poi passare al grande schermo e finire la sua carriera conducendo una serie televisiva. Si può benissimo collocarla tra l'elite della tradizione alta di Hollywood; all'epoca si dovevano frequentare scuole d'arte molto dure, quindi chi completava il ciclo di studi sapeva muoversi, recitare, cantare e ballare, infatti Doris Day era all'altezza dei maggiori esperti del canto e del ballo.

A tutto questo univa una bellezza semplice, un carattere dolce e sensibile, una donna garbatamente spiritosa e dai sani principi morali. Nel '56 partecipa come protagonista nel film di Alfred Hitchcock "L'uomo che sapeva troppo", in cui lancia il celeberrimo brano "Que sera, sera". Nel '59 con "Il letto racconta" inizia il sodalizio artistico con Rock Hudson e conseguentemente una tipologia di film la protagonista era la battaglia tra i sessi. Nel '62 anche Cary Grant diventa partner della bella Doris Day, formando una coppia acclamata dal pubblico di genere.

Nel 1968, dopo la morte del marito, scopre che quest'ultimo aveva dilapidato l'intero patrimonio da lei accumulato, e a 44 anni si ritira dalle scene cinematografiche per dedicarsi al piccolo schermo con la serie "The Doris Day Show", andato in onda per diversi anni.

Al suo attivo conta 39 film, oltre 650 canzoni e più di 75 ore di programmi tv, tantissimi per l'epoca, un Golden Globe e un Grammy Award.

A lei i Beatles hanno dedicato il brano "Dig it", Ringo Starr suo fan, il suo primo LP "Sentimental Journey" ed Elton John la canzone "Wrap her up".

Ora Doris Day vive in un ranch a Carmel, in California, ed è impegnata nella lotta per la protezione degli animali grazie anche alla sua fondazione "Doris Day Animal League". Ed è proprio alla sua fondazione che andranno gli incassi dell'asta di cimeli organizzata proprio nel suo ranch, per il suo 90esimo compleanno il 3 aprile, con biglietti già completamente esauriti.

Auguri in anticipo, Doris!

Segui la pagina Cinema
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!