Chissà se gli canteranno "Anima mia, torna a casa tua. Ti aspetterò dovessi odiare queste mura". Ma ne dubitiamo, per come sono andati i fatti, almeno dalle ricostruzioni che circolano sul web. Nick Luciani, dopo vent'anni di attività, ha lasciato i mitici Cugini di campagna, gruppo pittoresco e capellone che si contraddistinse soprattutto negli anni '70 per alcune canzoni melodiche, al pari di altri gruppi come Gli alunni del sole, i Beans (che pure usavano il falsetto) o gli Homo sapiens. Dopo un lungo periodo di scarsa notorietà (a parte sagre e concerti estivi qua e là per l'Italia) divennero di nuovo popolarissimi grazie a Quelli che il calcio, con l'allora presentatore Fabio Fazio che a metà anni '90 li ospitava spesso in trasmissione (il presentatore genovese all'epoca riportò del resto in auge diversi personaggi ormai spariti, come Pupo o Orietta Berti, e ne lanciò di nuovi).

Ma cosa è successo?

Nick Luciani: i motivi dell'addio

Nick Luciani, sposato con Vanessa e padre di una figlia, ha polemizzato con uno dei due fratelli gemelli storici membri e fondatori della band, Ivano Michetti. L'altro è Silvano. A quanto pare al cantante non andavano più a genio le sue "idee e esigenze interpretative". Inoltre, il cantante ha fortemente discusso per la mancata partecipazione alle loro decisioni, mancava collaborazione. Il tutto, sostiene il cantante, ha portato come conseguenza "spettacoli sempre più scadenti, togliendo al gruppo la magia degli anni settanta e su cui si basava", e ancora, dice che si è snaturata la natura del gruppo facendolo scivolare "sempre di più nel ridicolo sia dal vivo che in tv". Parole pesanti, dure, forti, che lasceranno il segno e difficilmente saranno ricucibili.

I migliori video del giorno

Passato e futuro dei cugini di campagna

I cugini di campagna sono nati negli anni '60, ma hanno acquisito popolarità soprattutto nella prima metà del decennio successivo, insieme a diversi gruppi, tra i quali i tre succitati. I brani più conosciuti sono, manco a dirlo, Anima mia, Innamorata, Un'altra donna, Preghiera, È lei, Conchiglia bianca, Tu sei tu, Meravigliosamente. Poi come dicevamo il lento oscuramento dovuto anche ai nuovi tempi e una musica anni '80 più elettronica, fino al succitato ritorno in auge grazie a Fazio. Cosa accadrà ora? Si staranno chiedendo i numerosi fan. Vedremo. Probabilmente troveranno un nuovo sostituto, anche se ormai si erano ben abituati alla voce e alla figura di Luciani.