5

Michele Piovesan non delude le attese: esponenti di rilievo della scena artistica toscana, collezionisti e curiosi hanno gremito la Cappella delle Stimmate del Duomo di Massa per assistere alla presentazione di Trame e audito, la mostra fotografica dell’artista di Castelfranco Veneto

L’evento è stato introdotto da Don Luca Franceschini, delegato per gli affari generali della diocesi di Massa Carrara e Pontremoli, seguito dall’intervento di Dino Eschini, segretario dell'Associazione Culturale San Domenichino. Denso di suggestioni l'approfondimento critico del direttore scientifico dell’esposizione, Marco Marinacci, architetto e storico dell’arte, professore di Storia dell’arte moderna e contemporanea presso il Politecnico di Milano, nonchè allievo di Flavio Caroli, coadiuvato da Alice Procopio, curatrice dell’evento.

“Il merito principale della mostra - ha spiegato Riccardo Fini, organizzatore dell’intero progetto - è stato quello di dare risalto ad un grande artista, ad un luogo magnifico denso di spiritualità ed esteticamente eccelso, oltre che a far luce su di un contesto, quello dei borghi apuani, luogo di profonda simbiosi tra uomini e natura. Sono innamorato di questa terra e di questa città e sono fortemente convinto che sia un luogo che possa promuovere grande cultura”. 

La mostra, il cui ingresso è gratuito, risulterà visibile fino al 26 di Agosto quando verrà poi trasferita nel giardino antistante la Chiesa di San Domenichino in occasione della cerimonia di assegnazione dell'omonimo premio letterario.