Dal 31 marzo fino al 6 aprile, sarà presente presso la Galleria "Josephine Boni", in Via Notarbartolo, 49 a Palermo, la mostra personale di Bartolomeo Ciampaglia: artista dallo stile innovativo, ma sempre delicato e raffinato.

Lo stile

Dall'astrattismo informale e dalla continua ricerca di forme nuove capaci di comunicare messaggi profondi e ricercati, nascono rappresentazioni pittoriche che si stringono ed intrecciano in un mescolarsi ora omogeneo, ora scompigliato e apparentemente confuso e difforme.

La parola d'ordine è: colore. Un susseguirsi di forme variegate e variopinte, che nascondono scorci di verità e apparenze, virtuosismi stilistici che rievocano immagini di mistero e bellezza quasi impercettibili, ma osservabili.

Un viaggio intenso verso mondi inesplorati fatti di colori, acrilici e vernici stesi sulla tela dalle mani dell'artista che ora diventano veicolo emozioni trascinanti che prendono vita sottoforma di schizzi, onde, collage colorati e forme originali. L'uso di spatole e pennelli, infine, permettono di modellare il tutto, creando un effetto miscellanea.

Si uniscono colori scuri e chiari annodati tra loro quasi volessero intrinsecamente nascondere un segreto. Ciascuna opera cela quel dilemma interessante e personalizzabile dall'osservatore che ha la possibilità di riscoprire qualcosa di nuovo ad ogni osservazione.

Biografia

Bartolomeo Ciampaglia nasce a Modugno, in provincia di Bari, nel 1969, ma da 20 anni vive sull'Isola di Salina. È un autodidatta di grande talento e dipinge da 11 anni.

I migliori video del giorno

La sua arte nasce dal bisogno personale di esprimere le proprie emozioni e permettere al prossimo di percepire vibrazioni emozionali grazie alla sua tecnica. È un artista di grande sensibilità ed un uomo profondamente impegnato a ricercare sempre qualcosa di nuovo.

Ha realizzato molte opere e ha partecipato a numerose mostre colletive e progetti sia nazionali che internazionali.

L'inaugurazione della mostra avrà luogo il 31 marzo alle ore 18:00 e sarà aperta dal Prof. Filippo Solito, scrittore, che farà una breve introduzione. Terminerà il 6 aprile e l'ingresso sarà gratuito.