Era da tanto che se ne parlava. Tuttavia, per diversi motivi, la pellicola su uno dei più grandi, in assoluto, eroi del rock, non riusciva a trovare il giusto ‘ciak si gira’. Ora il progetto è stato ufficialmente lanciato. Così, i numerosissimi fan di Freddie Mercury – il suo vero nome era Farrokh Bulsara – nel prossimo anno potranno assistere a “Bohemian Rhapsody”. Questo il nome destinato al film.

Va da sé, è difficile che esista qualche fan dei queen che non lo sappia, il titolo della pellicola è preso 'pari pari' da uno dei tanti capolavori del gruppo londinese. Infatti, la popolare band inglese capitanata dall’immortale Freddy, nel lontano 1975, un attimo prima che esplodesse il fenomeno del Punk, pubblicò un Lp.

Era il quarto di una carriera prestigiosa e si chiamava “A Night at the Opera”. Proprio da quel Cd fu estratto un singolo, che divenne famosissimo, con il titolo che nel 2018 segnalerà il film su Mercury, ovvero, "Bohemian Rhapsody".

La notizia

L’informazione è apparsa in un’intervista sul Daily Star. A parlare è stato nientemeno che Brian May, incredibile chitarrista e compositore della band, che, ha dichiarato senza tentennamenti: “Il film di Freddie è in arrivo, prima di quanto si possa pensare. L’anno prossimo!”. Il biopic su Freddie Mercury – nome d’arte che il vocalist scelse in onore del messaggero degli dei dell’Olimpo – ha avuto problemi di lungaggini anche per problematiche sorte e legate agli attori interpellati.

Gli interpreti

A quanto pare, l’interprete definitivo del Mercury cinematografico, sarà l’attore Rami Malek.

I migliori video del giorno

Quest’ultimo è conosciuto anche grazie alla rinomata serie televisiva “Mr. Robot”. Comunque, a proposito del ritardo intercorso tra la progettazione e la realizzazione del lungometraggio su Freddie, vale la pena segnalare uno degli attori che, prima della scelta al momento definitiva di Rami Malek, era in lizza per la parte. Ovvero, il nome di Sasha Baron Cohen.

Infatti, uno dei primi nomi contattati per il progetto del film su freddy mercury e sui Queen – ovviamente, questo è anche una pellicola che parla di Roger Taylor, batteria; John Deacon, basso e Brian May – era stato proprio quello di Cohen. Purtroppo, forse per questioni di incomprensioni, la possibilità di fargli interpretare il famoso cantante della band inglese, venne meno. Così, almeno fino alle nuove e recenti dichiarazioni di Brian May, il progetto fu messo tutto in stand-by. Ora che Rami è stato designato come protagonista del film, i Queen potranno mostrare nelle sale, finalmente, un’avventura musicale difficilmente ripetibile.