L'indimenticata "Bersagliera" di "Pane, amore e fantasia" compie 90 anni. O tre volte trent'anni, come preferisce dire lei, la diva celebrata in tutto il mondo, icona di bellezza eterna. Un grande traguardo per Luigia Lolllobrigida, nata a Subiaco il 4 luglio 1927. Più vitale che mai, nonostante una polmonite che l'ha colpita qualche mese fa, sta facendo i preparativi per la maxi festa che farà a Roma nel magnifico scenario di piazza di Spagna con circa 400 invitati. Lei che gli abiti se li cuce da sola, ancora non sa quale indosserà, ma non è un problema: al limite riadatterà uno dei tanti del suo guardaroba. L'importante è far festa, in barba ai guai giudiziari che proprio adesso la funestano: dovrà comparire davanti a un tribunale per dimostrare la sua capacità d'intendere e volere in una (nuova) controversia con il figlio Mirko Skofic che la vuole far interdire per gestire il suo immenso patrimonio.

La 'donna più bella del mondo' tra l'Italia e Hollywood

Prima attrice a vincere nel 1956 il David di Donatello con il film "La donna più bella del mondo", è davvero la più sensuale e attraente delle dive. Alla bellezza, unisce talento istintivo e volontà. Da Subiaco si trasferisce a Roma, studia all'Accademia delle Belle Arti, partecipa a Miss Italia, posa per fotoromanzi con lo pseudonimo di Diana Loris, arriva al cinema per caso, lei che vuole dedicarsi a scultura e fotografia come poi farà. Bellezza mediterranea, vita strettissima e forme generose, la "maggiorata fisica" come la chiama Vittorio De Sica, viene contrapposta a Sofia Loren in una rivalità a distanza creata ad arte. Gina diventa la star che conosciamo in film quali "Pane, amore e fantasia" o "La Romana".

I migliori video del giorno

Ai vertici della notorietà, è protagonista in produzioni internazionali a fianco di attori quali Errol Flynn, Burt Lancaster, Anthony Quinn, Frank Sinatra, Yul Brinner, Rock Hudson e Sean Connery. Per essere poi nel '72 la Fatina di Pinocchio, anno in cui inizia a diradare le sue apparizioni, si stufa del cinema a cui dice addio nel '75 per dedicarsi finalmente alle arti più amate, fotografia e scultura.

Le relazioni

Gina sposa nel 1949 al Terminillo il medico sloveno Milko Skofic, padre di Andrea Mirko che con il nipote Dimitri ha intrapreso lotte giudiziarie per il patrimonio. Dal medico si separa nel '75. A lei sono attribuiti flirt tra cui quello con il "lider maximo" cubano, Fidel Castro, anche se lei, arrivata Cuba per fare foto, l'ha sempre negato. Nel 2006, Gina rivela di avere una relazione segreta con un imprenditore catalano, Javier Rigau che però poi la diva denuncia per aver organizzato un "matrimonio truffa". Ultima polemica riguarda il giovane collaboratore Andrea Piazzolla, presunto "toy boy", indicato dai familiari di lei come un approfitttatore, ma per Gina un ragazzo bravo e capace.

90 anni tra gioie e dolori recenti

Il compleanno della diva, ultimamente spesso comparsa come ospite alla trasmissione di Barbara D'Urso [VIDEO], non è del tutto spensierato: dovrà sottoporsi a una perizia psichiatrica richiesta dalla procura di Roma per valutare la sua salute mentale. Le fa guerra il figlio Mirko Skofic che già nel 2002 ha cercato di metterla sotto tutela. Il patrimonio di Gina, stimato intorno ai 210 milioni di euro, fa gola a più d'uno. Anche con l'imprenditore catalano Javier Rigau, è in corso una battaglia mediatica e giudiziaria. Gina ha preferito tagliare i ponti con tutti, a cominciare dai parenti. Cose che capitano a chi come lei ha 90 anni ma sente di averne trenta per la terza volta, vuole voltare pagina e guarda al futuro. Da sola nella grande villa romana sull'Appia Antica dove vive dagli anni '50, ma genuina e vitale proprio come la "Bersagliera".