2

Il 3 Ottobre è prevista l'uscita a livello mondiale del nuovo libro di Dan Brown, "Origin". Come i libri precedenti (Angeli e demoni, Il codice da Vinci, Il simbolo perduto e Inferno), in Italia sarà pubblicato da Mondadori e vedrà come protagonista Robert Langdon, il famoso professore di simbologia nato dalla penna di Dan Brown e interpretato al cinema da Tom Hanks. Dopo il successo ottenuto con le prime opere, in particolare con "Il codice da Vinci" che ha suscitato grande scandalo visto l'argomento trattato, nel suo nuovo libro Dan Brown mette il noto accademico di fronte ai massimi quesiti esistenziali dell'uomo: Da dove veniamo? Dove andiamo? Il romanzo, ambientato interamente in Spagna [VIDEO], si sviluppa tra le città di Madrid, Barcellona, Siviglia e Bilbao.

Tutto inizia proprio nel museo Guggenheim di Bilbao.

Dan Brown fedele al proprio stile, che permette una lettura fluida, anche in Origin intreccia codici, simboli, scienza, religione, storia, arte e architettura.

La trama dell'opera

Robert Langdon, professore di simbologia e iconologia ad Harvard, si presenta al museo Guggenheim di Bilbao per partecipare a un importante evento organizzato da Edmond Kirsch, suo ex alunno, durante il quale è previsto l’annuncio di una scoperta rivoluzionaria in ambito scientifico. La serata non prosegue come previsto: Langdon si ritrova a dover affrontare un’imminente minaccia insieme ad Ambra Vidal, direttrice del museo Guggenheim di Bilbao. I due si trovano a combattere un nemico che vuole far tacere Edmond Kirsch a qualunque costo e si trovano immersi in un viaggio tra Storia, Religione, Arte e Simbologia.

I migliori video del giorno

Alla fine si ritroveranno di fronte alla sconvolgente verità, che è sempre stata preclusa all’umanità.

Dan Brown, ormai, è a pieno titolo nella storia della letteratura

Dan Brown (Exeter 22 Giugno 1964) è uno scrittore statunitense di thriller. Con più di 200 milioni di copie vendute, è tra gli autori più conosciuti e di maggior successo degli ultimi tempi. I suoi lavori spesso intrecciano religione e scienza e ciò è dovuto al clima familiare in cui è cresciuto: infatti, il padre era più incline alla scienza, mentre la madre era più vicina alla religione. Laureatosi nel 1986 all’Amherst College, non inizia da subito la carriera di scrittore. Questa carriera, infatti, parte quasi per caso con il primo libro intitolato “187 Men to Avoid: A Guide for the Romantically Frustrated Woman”, scritto nel 1995 a quattro mani con la moglie. Il vero e proprio successo lo ottiene con il suo quarto romanzo, “Il codice Da Vinci”, nel 2003. Da questo momento anche i titoli precedenti vengono rilanciati sul mercato, tanto che da tre dei suoi romanzi sono stati tratti gli omonimi film.