Da sempre, uno dei generi più apprezzati nel mondo del Cinema è quello horror. Dai grandi cult come L’Esorcista, Nightmare e Shining, passando per pellicole più ricercate come Rosemary’s Baby, intere generazioni continuano ad appassionarsi a questa tipologia di film. Nonostante una vasta scelta, spesso ci si chiede quali siano i migliori film horror da guardare. Uno dei massimi esperti in materia, stephen king, scrittore statunitense autore di numerosi best-seller, ha consigliato alcuni dei suoi titoli preferiti.

Migliori film horror: quali vedere secondo Stephen King

A decretare l’autorevolezza di Stephen King in tema horror sono i numeri: in decine di opere, romanzi e racconti scritti, il Re ha venduto copie per più di 500 milioni di dollari e ha visto oltre quaranta suoi libri trasformarsi in pellicole cinematografiche.

Tra i registi con cui lo scrittore statunitense ha collaborato, vanno annoverati Stanley Kubrick, Brian De Palma, J.J. Abrams, David Cronenberg e Rob Reiner. In una recente intervista poi ripresa dall’autorevole canale Youtube ‘Fandor’, King ha rivelato alcuni dei suoi film horror preferiti. Di seguito, la lista con alcuni approfondimenti e con i commenti dello scrittore.

  • Punto di non ritorno (1997) - Diretto da Paul W.S. Anderson, è ambientato quasi esclusivamente a bordo di una nave stellare, la Event Horizon (che, peraltro, è il titolo originale). “Un racconto Lovecraftiano nello spazio misto a L'astronave atomica del dottor Quatermass. Trama confusa ma effetti visivi stupendi”, la brevissima recensione dell’autore di best-seller su questa pellicola.
  • The Blair Witch Project - Il mistero della strega di Blair (1999) - Realizzato da due registi esordienti, il film è a metà tra genere documentaristico e horror. “Questa dannata cosa sembra vera. Per questo è come il tuo peggiore incubo, quello che ti fa svegliare ansimando e piangendo, ma sollevato perché pensavi di essere stato seppellito vivo, invece era solo il gatto saltato sul letto che dormiva sul tuo petto”.
  • Echi mortali (1999) - Diretto da David Koepp e interpretato da Kevin Bacon, nel 2000 vinse il premio come miglior pellicola al ‘Festival del film fantascientifico di Gerardmer’. “Una sconvolgente esplorazione di cosa accade quando un normale lavoratore (Kevin Bacon) inizia a vedere fantasmi. David Koepp dovrebbe essere dichiarato tesoro nazionale”.
  • Blu Profondo (1999) - “Diretto da Renny Harlin, che potrebbe trasformare Heidi in un film d’azione, parla di squali geneticamente modificati. Non molto, finché Samuel L. Jackson non viene spezzato in due! Ho urlato a squarciagola, e tengo molto agli horror che mi fanno urlare”.
  • Final Destination (2000) - È il primo film di una pentalogia dedicata alla morte e prodotta dalla ‘New Line Cinema’. Di questo horror movie [VIDEO], Stephen King afferma che “è come guardare una versione splatter dei cartoni di Willy E. Coyote, con la differenza che il primo è davvero spaventoso”.
  • L’alba del morti viventi (2004) - “Una delle migliori sequenze d’apertura mai girate. Gli zombie di Zack Snyder sono per me terroristi che non si fermano. Non puoi discutere con loro e nemmeno minacciarli. Puoi solo sparare”.
  • The Hitcher (2007) - Diretto da Dave Meyers, è il remake di un famoso film horror del 1986. “Abbiamo davvero bisogno di questo film? No. Ma è bello averlo, e il tema esistenziale dei grandi horror – cose terribili possono accadere alla brava gente – non è mai stato illustrato meglio”.
  • The Mist (2007) - È una trasposizione cinematografica del libro di Stephen King ‘La Nebbia’, facente parte della raccolta ‘Scheletri’. Di questo film, l’autore ha detto che “la fine vi spezzerà il cuore, ma così è la vita. Se volete qualcosa che sembri reale, guardate”.
  • The Strangers (2008) - “Inizia lento e passa dal disagio, al terrore, all’orrore. Perché? Perché è così. Come il cancro, l’ictus o qualcuno contromano sull’autostrada a 110 miglia all’ora”.
  • L’ultima casa a sinistra (2009) - Dal remake del film del 1972 di Wes Craven (il regista che ha diretto la saga di ‘Nightmare’, scomparso nel 2015 all’età 76 anni), Stephen King scrive: “Il miglior horror del nuovo secolo. Sta all’originale come l’opera di un maturo pittore sta al disegno di un bambino di talento”.
  • Crimson Peak (2015) - Co-scritto e diretto dal premio Oscar Guillermo Del Toro, ha ricevuto il premio come miglior film horror ai ‘Saturn Award’ del 2016. Laconico il commento del Re del terrore: “Splendido e fottutamente terrificante”.
  • The Witch (2015) - Film del genere horror-storico, ha ricevuto il favore della critica e del pubblico, avendo incassato 40 milioni di dollari, a fronte di un budget di soli 3 milioni. “Mi ha spaventato a morte. Ed è un vero film, teso e ricco di spunti, oltre che viscerale”.