2

malcolm young, chitarrista ritmico e fratello di Angus Young, è venuto a mancare il 18 novembre, all'età di 64 anni, componente del celebre gruppo rock AC/DC. Dal 2014 egli fu costretto a ritirarsi dal mondo della musica per via della demenza senile che lo ha perseguitato anche da alcuni anni precedenti. Infatti, durante l'ultimo tour degli AC/DC "Black Ice Tour" Malcolm iniziava già ad avere i primi "sintomi" della malattia, dimenticandosi alcuni accordi o ritmi delle canzoni. Malcolm è stato per il gruppo il fulcro di tutto il lavoro compositivo della band, e soprattutto, insieme al fratello ne è stato il fondatore. Come non conoscere alcuni dei suoi più grandi riff di chitarra come Back In Black, You Shook Me All Night Long, Jailbreak, It's A Long Way To The Top, che hanno segnato un genere portante della musica rock.

Il suo modo di suonare, grezzo e primitivo, ha aperto la strada a molti altri gruppi rock ed ha ispirato molti artisti; è considerato uno dei migliori chitarristi ritmici della musica rock entrando nella classifica di Rolling Stone.

Angus, il fratello e co-fondatore del gruppo, ha emesso il suo comunicato riguardante la morte di Malcolm dicendo che è molto difficile a parole descrivere ciò che Malcolm ha significato per lui per tutto questo tempo. Ha evidenziato il fatto che Malcolm è un artista e genio a tutti gli effetti, dicendo sempre ciò che pensava e arrivando sempre al punto della situazione, in questo modo è riuscito ad ottenere ciò che voleva.

Anche molti artisti hanno espresso le loro reazioni della morte del chitarrista.

Malcolm e famiglia sono sempre stati molto riservati e per questo egli ha espresso la volontà che il suo funerale dovesse avvenire in privato e questa richiesta verrà rispettata.

I funerali avverranno martedì 28 novembre presso la St Mary’s Cathedral di Sydney. Negli ultimi tempi la strada degli AC/DC è stata molto tortuosa, anche per il fatto che Brian Johnson si è dovuto ritirare durante il tour "Rock Or Bust" a causa di problemi all'udito, venendo sostituito da Axl Rose, frontman dei Guns 'n Roses. Di recente Brian, avendo ricevuto cure dai medici, ha fatto una performance con il gruppo Muse cantando Back In Black. Mentre Malcolm per il "Rock Or Bust Tour" fu sostituito dal nipote Stevie Young, un chitarrista con lo stile chitarristico molto simile allo zio. Gli AC/DC sono stati in Italia l'ultima volta il 9 luglio 2015 a Imola con questa formazione. Con Malcolm, invece, lo abbiamo visti l'ultima volta il 19 maggio 2010 ad Udine.

Il suo punto di forza è sempre stato quello di puntare sulla semplicità, Malcolm ci ha fatto capire che per fare musica, che sia rock o meno, bastano anche tre semplici accordi, ma bisogna metterci l'anima, e lui ce l'ha messa eccome.

Grazie Mal.